17:30 18 Aprile 2024

Meteo: giorni di aria più fredda e tanti temporali, anche con bianche sorprese

L’irruzione fredda, ampiamente annunciata nei giorni scorsi, è giunta a destinazione da oltre 24 ore ed ha riportato un clima più tardo invernale da nord a sud, spazzando via il caldo nordafricano che aveva interessato lo stivale per oltre una settimana. Per essere più precisi, le temperature sono addirittura scese al di sotto delle medie tipiche del periodo di diversi gradi, soprattutto sulle regioni adriatiche e al Nord.

A quanto pare queste correnti più fredde settentrionali ci faranno compagnia anche nei prossimi giorni, addirittura potrebbero intensificarsi ulteriormente tra il weekend e l’avvio della prossima settimana, garantendo ulteriori fasi perturbate con temporali localmente di forte entità.

Infatti, dopo la perturbazione prevista tra sabato e domenica che attraverserà gran parte del centro sud, si prevede un’altra ondata di maltempo all’inizio della prossima settimana, ovvero un altro vortice che potrebbe prender vita sul Mar Ligure. Questo nuovo vortice di maltempo potrebbe danneggiare il tempo su tutto il nord e portare precipitazioni a tratti forti sul nord-ovest con quota neve in forte calo. Ed è proprio su Valle d’Aosta e Piemonte che la quota neve potrebbe raggiungere quote davvero bassissime, anche a livelli di bassa collina o addirittura in pianura per quanto riguarda i settori pedemontani del cuneese e del torinese.

Successivamente, questa perturbazione potrebbe muoversi verso sud-est contribuendo a un peggioramento su tutto il centro e il Sud Italia quando ci troveremo ormai a ridosso della festa della liberazione.

Ma entriamo nel dettaglio e vediamo cosa ci aspetta giorno per giorno:

Venerdì 19 Aprile: instabilità pomeridiana nelle zone interne del centro-sud, temperature massime in lieve ripresa, freddo di notte e rischio gelate vallive (al nord).

Sabato 20 Aprile: possibile miglioramento su gran parte d’Italia. Temperature molto basse di notte, rischio gelate.

Domenica 21 Aprile: possibile nuova incursione instabile dai Balcani con acquazzoni e temporali da nord a sud. Temperature in ulteriore calo, clima invernale.

Lunedì 22 Aprile: ennesima depressione in formazione sull’alto Tirreno e il mar Ligure. Possibili piogge diffuse al nord, con neve a bassa quota (da confermare) su Valle d’Aosta e Piemonte.

Martedì 23 Aprile: maltempo che si sposta man mano sul centro-sud, ultimi fenomeni al nord. Temperature in calo ovunque.

Mercoledì 24 Aprile: giornata di maltempo su gran parte d’Italia, depressione fossilizzata sul Mediterraneo, temperature in calo.

Le piogge cumulate fino al 24 Aprile:

Giovedì 25 Aprile: Festa della Liberazione col maltempo che si concentra soprattutto al sud. Parvenza di stabilità altrove al mattino, poi rischio temporali pomeridiani!

Cosa ci aspetta a 15 giorni? Leggi qui >>>

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua città, continuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

>>> altre località