09:41 29 Febbraio 2024

Resuscita il FREDDO da est sull’Italia per la festa della donna, ma sarà vero?

Il modello europeo rilancia l'ipotesi di un inserimento di gelide correnti da est su mezza Italia tra il 7 e l'8 marzo, ma i dubbi sono tanti perché gli altri modelli nicchiano.

Dopo il maltempo del fine settimana, il modello europeo ne prevede altro per mercoledì 6 marzo e giovedì 7 marzo, tra l’altro esteso a quasi tutta la Penisola, seguito repentinamente dall’inserimento di venti da est gelidi che colpirebbero soprattutto nord e centro Italia con anche qualche risvolto nevoso a quote basse.

Tutto molto interessante ma quanto è credibile? Cominciamo ad esporre le mappe del modello europeo, poi faremo un confronto. Ecco il passaggio perturbato del 6-7 marzo con doppia immagine:

A seguire ecco lo sfondamento dell’aria fredda da nord-est con temperature che crollerebbero sino a -8°C a 1500m, soprattutto al nord e punte di -11°C sulle Alpi:

Ci sarebbe anche qualche risvolto nevoso a carattere sparso, con rovesci che se andasse così potrebbero coinvolgere anche le zone pianeggianti, vediamo anche lo schema barico generale:

Questo schema viene ripreso anche dagli altri modelli che però non vedono questo nucleo freddo raggiungere in modo così palese la Penisola, anzi i nuclei o non ci sono, o fanno di tutto per evitare la Penisola, dirigendosi in ogni dove:

Per il momento dunque le possibilità che il freddo possa raggiungerci tardivo per la festa della donna sono minime: 25-30%, ma seguite tutti i nostri aggiornamenti!

LEGGI ANCHE
In primo piano

Spunta il gelo ad est, colpo di coda dell'Inverno?

Raffaele Laricchia