04:32 16 Aprile 2024

Meteo: arrivano temporali sulle Venezie, piogge all’estremo sud, incalza l’aria fredda!

Si inserisce gradualmente la corrente fredda in discesa dal nord Europa: le conseguenze stanno per manifestarsi.

Correnti da nord sull’Italia. Non avveniva da parecchio. Le conseguenze non tarderanno a manifestarsi. In queste circostanze a restare sottovento è il nord-ovest, mentre sul nord-est si attivano temporali anche forti, accompagnati da cadute di grandine:

I fenomeni previsti nel pomeriggio odierno testimoniano anche la formazione di un nucleo precipitativo al sud favorito dall’incontro tra Maestrale e Libeccio sul basso Tirreno.
Sarà però solo l’inizio di una fase instabile caratterizzata proprio dall’inserimento reiterato di masse d’aria relativamente fredde, che porteranno instabilità per diversi giorni, soprattutto su alcune zone: quelle dell’alto e medio Adriatico, le regioni interne del centro e più in generale sul meridione; meno coinvolte o quasi per nulla la Sardegna e le regioni di nord-ovest, come testimonia la sommatoria delle mappe pioggia che vi proponiamo da qui a venerdì 19 aprile del modello ICON ed EUROPEO:

La giornata più instabile dovrebbe risultare quella di giovedì 18 quando un piccolo vortice freddo in quota attraverserà la Penisola scaricando rovesci sparsi, anche grandinigeni e accompagnati da nevicate sui rilievi alpini centro-orientali e la dorsale appenninica del centro sin sotto i 1200m (in verde la neve):

Le precipitazioni di questi giorni non saranno comunque sufficienti a colmare il pesante deficit idrico che grava da mesi sulla Sicilia. Quanto al momento più freddo della fase, questo è atteso all’alba di lunedì 22 aprile, quando secondo il modello europeo, l’isoterma di zero gradi a 1500m abbraccerà almeno mezza Italia, come si vede nell’immagine qui sotto:

LEGGI ANCHE