11:21 30 Maggio 2024

Il nord NON ne esce più: rischio temporali frequenti anche a giugno e altrove?

Il nord rimarrà sotto il tiro delle correnti instabili di origine atlantica.

Non c’è tregua per il nord e per la stagione delle piscine, dei camp all’aperto, dei circoli sportivi e dei vacanzieri non sono belle notizie. I temporali risulteranno ancora frequenti, pur con qualche intervallo soleggiato e caldo.

Dopo il transito dell’intenso fronte temporalesco atteso tra questa sera e venerdì mattina infatti, il tempo risulterà più stabile nella giornata di sabato 1, ma per domenica 2 giugno tornerà l’instabilità con temporali pomeridiani a carattere sparso, come vediamo da questa mappa:

Qualche fenomeno è atteso anche lungo le zone interne del centro, della Sardegna orientale, mentre solo piovaschi locali sulla Basilicata, causa il transito di un fronte caldo dal nord Africa.

Lunedì 3 giugno ancora instabilità su Trentino Alto Adige, alto e medio Adriatico, zone interne del centro e nord Puglia con rovesci sparsi e qualche locale temporale pomeridiano, specie all’interno e in Appennino:

Martedì 4 giugno nuova probabile accentuazione dell’instabilità al nord con temporali sparsi nel pomeriggio-sera con rovesci anche abbondanti:

Da mercoledì 5 l’instabilità si andrà localizzando dapprima sul medio Adriatico, poi al sud entro giovedì 6 giugno, mentre sul settentrione a al centro si affaccerà l’anticiclone con rialzo termico.

La parentesi di tempo buono e con clima estivo non durerà molto al nord, già da domenica 9 cominceranno a manifestarsi sulle Alpi i segnali dell’inserimento di un nuovo fronte temporalesco da ovest.
Al centro-sud invece il tempo dovrebbe stabilizzarsi maggiormente.