20:20 13 Giugno 2024

Meteo: prossima settimana con temporali a sorpresa su…

Potente anticiclone africano in vista da domenica e per quasi tutta la prossima settimana. Ma i temporali potrebbero colpire alcune regioni!

Nei precedenti editoriali vi abbiamo parlato in maniera approfondita della forte ondata di caldo in vista durante la prossima settimana. Questa nuova ondata di caldo di questa estate è ormai confermata e coinvolgerà non solo le regioni del Sud ma anche il Nord Italia che ha fatto i conti a lungo con temporali e clima più fresco del solito.

Le temperature cominceranno a salire già da questa domenica fino a portarsi ben oltre le medie del periodo tra il 17 e il 19 giugno. Addirittura si prevedono punte di 38 o 39 °C sulla Val Padana e nelle zone interne del centro-sud dove non escludiamo anche qualche picco di 40 °C. Insomma, andiamo incontro ad una nuova forte ondata di caldo che persisterà per buona parte della prossima settimana, con delle piccole eccezioni.

Le regioni del Nord-Ovest potrebbero improvvisamente ritrovarsi alle prese con violenti temporali dopo aver assaggiato temperature molto elevate. In particolare, tra il 19 e il 20 giugno spunta la possibilità di infiltrazioni fresche dall’Atlantico alle alte quote che potrebbero scorrere su questo tappeto d’aria umida e calda presente nei bassi strati, innescando lo sviluppo di potenti temporali.

Tra il pomeriggio e la sera del 19 giugno il maltempo potrebbe coinvolgere Piemonte occidentale, Valle d’Aosta e a sprazzi anche la Lombardia, mentre avremo una maggior presenza di fenomeni durante la giornata del 20 giugno. A causa dei potenti contrasti termici che potrebbero verificarsi sul Nord-Ovest, è molto probabile l’arrivo anche di fenomeni estremi come grandinate con chicchi di grosse dimensioni e improvvise violente raffiche di vento di downburst.

Ovviamente mancano ancora diversi giorni a questo presunto peggioramento del tempo che necessiterà di conferme o smentite nei prossimi aggiornamenti. In particolare saranno da valutare l’entità e la direzione di questo nucleo fresco proveniente dalla Francia.