10:36 13 Giugno 2024

Ancora forti temporali in arrivo sabato al nord: le zone coinvolte

Fine settimana con ampi spazi di cielo sereno, ma ancora incertezze temporalesche su alcune regioni. Facciamo il punto della situazione con la mappe oggi disponibili

La dicotomia climatica tra nord e sud che ha caratterizzato il tempo di questa settimana, non si fermerà neppure nel week-end. C’è da dire però che i temporali al nord non saranno intensi e diffusi come negli ultimi giorni, ma avranno carattere più occasionale, quanto basta però per disturbare il terzo fine settimana di giugno.

La prima mappa è l’analisi sinottica attesa in Europa nella notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno:

Non si notano cambiamenti significativi degli assetti barici rispetto agli ultimi giorni: l’alta pressione presiederà le basse latitudini del Mediterraneo, mentre il settentrione resterà sotto il tiro delle correnti atlantiche che porteranno sistemi frontali a scorrere oltre l’arco alpino, ma con ingerenze anche sui nostri versanti.

La seconda mappa mostra la sommatoria delle precipitazioni attese sul nostro Paese nell’arco dell’intera giornata di sabato 15 giugno:

Brevi temporali ed i rovesci interesseranno gran parte delle Alpi e le Prealpi nel pomeriggio, con possibili sconfinamenti verso le aree pianeggianti adiacenti specie in serata e sull’alto Piemonte.
Le zone più a rischio di temporali intensi pomeridiani con possibilità di grandine saranno l’alto Piemonte (zona Verbania), Biellese, alto Torinese, Varesotto e Lecchese.
Piovaschi da nubi basse agiranno anche sulla Liguria centro-occidentale specie al mattino, mentre sul resto del settentrione avremo nubi sparse, ma senza particolari fenomeni. Bel tempo invece al centro e al sud, con aumento delle temperature.

Questa invece è la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nell’arco della giornata di domenica 16 giugno:

Al nord piovaschi o rovesci al nord-ovest, su Alpi e Prealpi con anche qualche temporale; tempo più asciutto sui restanti settori dell’alta Italia. Piovaschi arriveranno a bagnare in parte la Sardegna, ma in un contesto di variabilità e senza accumuli importanti; qualche piovasco potrebbe raggiungere anche il medio Tirreno, per il resto tempo asciutto, soleggiato e caldo specie al sud.