15:14 13 Giugno 2024

Meteo 15 giorni: l’anticiclone delle Azzorre ci donerà un periodo estivo più NORMALE?

Anche oggi i modelli a nostra disposizione confermano l'avvento dell'alta pressione delle Azzorre sul nostro Continente nella terza decade di giugno, con temperature accettabili ed un po' di variabilità.

Sarà la volta buona per una partenza estiva vecchio stile? La distanza previsionale impone ancora molta cautela, ma anche oggi le mappe disponibili optano per l’allungo dell’alta pressione atlantica verso la nostra Penisola, con temperature nella norma ed un po’ di variabilità al nord, tipica della prima parte dell’estate. Prima che ciò accada, dovremo però sopportare un’altra settimana abbastanza convulsa in Italia, tra l’alta pressione africana al centro-sud e temporali al nord, anche se i fenomeni previsti non sembrano avere la forza degli ultimi giorni.

La prima mappa è la media degli scenari del modello americano valida per venerdi 21 giugno:

Troviamo ancora un lembo dell’alta pressione africana che agirà al sud, dove farà molto caldo; le regioni settentrionali si troveranno invece sotto il tiro del flusso atlantico ed avranno un clima gradevole ed a tratti anche temporalesco soprattutto sui settori più settentrionali. Notate però cosa succederà sull’Europa centro-occidentale: si apprezzerà già l’allungo dell’alta pressione azzorriana verso levante, con la classica struttura ad “ala di farfalla”, molto in voga nelle estati del passato.

Osserviamo adesso la cartina inerente le temperature a 1500 metri attese in Italia nella medesima giornata, ovvero venerdi 21 giugno.

Dicevamo del CALDO INTENSO che interesserà parte delle regioni centrali, ma soprattutto il meridione e la Sicilia dove avremo temperature alla medesima quota superiori a 20°. Al nord farà caldo, ma complessivamente nella norma, con temperature a 1500 metri inferiori a + 20°. Clima gradevole e ventilato invece sull’Europa centrale ed occidentale.

Infine, ecco la media degli scenari del modello americano valida per lunedi 24 giugno:

Guardate lo slancio dell’alta pressione atlantica verso l’Europa centrale e settentrionale dove il tempo sarà abbastanza stabile e con caldo nella norma. L’Italia potrebbe restare invece esposta a correnti nord-orientali leggermente meno calde ed un pochino instabili che faciliteranno lo sviluppo di qualche temporale su Alpi e Appennini nel pomeriggio, in un contesto solo moderatamente caldo.