19:48 12 Aprile 2024

Prossima settimana al freddo, spunta anche la depressione con pioggia e NEVE

Freddo confermato la prossima settimana, in arrivo anche piogge e nevicate!

Il ritorno del freddo nel corso della prossima settimana sembra ormai inevitabile, come si evince dalle emissioni modellistiche emanate da tutti i principali centri di calcolo. Il caldo, che al momento sta nuovamente invadendo il Mediterraneo e che ci farà compagnia fino a lunedì con temperature decisamente notevoli per il periodo, sarà clamorosamente spazzato via da un’irruzione fredda di stampo artico.

Nel momento meno opportuno e più inaspettato, il freddo e l’inverno torneranno a farsi largo all’interno della nostra penisola, favorendo un vertiginoso calo delle temperature e contribuendo al ritorno della neve a quote interessanti per il periodo. Il rischio più grande, tuttavia, sarà rappresentato dalle brinate e gelate tardive che potrebbero subentrare al termine dell’ondata di freddo. Come detto poc’anzi, questa ondata di freddo tardiva arriverà nel momento peggiore, ovvero quando il comparto agricolo si è completamente risvegliato.

La giornata di lunedì sarà l’ultima condizionata dal caldo africano e presenterà ancora temperature di almeno 8 o 10 ° superiori alle tipiche medie del periodo. Da martedì comincerà ad affluire l’aria più fredda artica che dapprima raggiungerà il nord e poi darà vita a una depressione sul Mar Adriatico che porterà col suo fronte freddo, precipitazioni e temporali, soprattutto lungo le regioni adriatiche.

Il maltempo potrebbe addirittura intensificarsi attorno al 18 e al 19 Aprile grazie all’arrivo di un’altra depressione, questa volta sul Mar Tirreno, che rischia di arrecare piogge diffuse, locali forti temporali e soprattutto nevicate abbondanti in montagna. Considerando che questa depressione sarebbe alimentata dalle fredde correnti artiche, non escludiamo che la quota neve possa scendere a quote piuttosto basse per il periodo, soprattutto al nordest e sull’Appennino centro settentrionale. Nell’immagine sottostante possiamo chiaramente osservare l’emissione modellistica pomeridiana del modello americano GFS che mostra questa possibile depressione nel Tirreno alimentata dalle fredde correnti provenienti dal Nord Europa.

Durante l’intera ondata di maltempo potremmo imbatterci in accumuli di pioggia abbastanza sostanziosi, soprattutto al nord-est e nelle regioni centrali. Seguiremo costantemente l’evoluzione meteo della prossima settimana al fine di chiarire ogni dubbio su questa ondata di freddo tardiva che potrebbe creare non pochi problemi al settore agricolo.

LEGGI ANCHE