18:30 17 Maggio 2024

Meteo: temporali e sabbia in arrivo tra sabato e domenica, ecco dove

Nuova perturbazione in avvicinamento. Fronte caldo denso di sabbia e temporali su diverse regioni!

Dopo tante piogge e forti temporali è giunta una piccola pausa dal maltempo che sta facendo respirare soprattutto le regioni del Nord, ovvero le più martoriate dalle forti precipitazioni. Tuttavia, si tratterà solo di una breve pausa, poiché già da questo fine settimana il tempo tornerà a peggiorare a partire dal Centro-Sud a causa di un’altra depressione di origine atlantica in veloce avvicinamento da ovest.

Il fronte caldo di questa depressione raggiungerà le regioni del Sud nel corso di questo sabato, garantendo un aumento della nuvolosità, tante piogge, qualche forte temporale e un ritorno delle polveri sahariane nei nostri cieli. Sul resto d’Italia prevarrà una maggior stabilità.

Eloquenti le concentrazioni di polvere desertica previste tra sabato e domenica su gran parte d’Italia, ma in maniera particolare al Sud. Al momento sono previsti fino a 1000 o 1500 milligrammi di polvere sahariana per metro quadrato lungo tutta la colonna d’aria. Insomma, i nostri cieli torneranno a sporcarsi ed anche le eventuali piogge si riveleranno abbastanza sporche, tanto da imbrattare le nostre auto e le nostre finestre con la classica sabbia sahariana.

Nella giornata di domenica 19 maggio, avremo un incremento dell’instabilità su buona parte delle regioni centrali, soprattutto nelle aree interne. La perturbazione si potenzierà ulteriormente all’interno del Mediterraneo, garantendo delle precipitazioni abbastanza frequenti e anche temporali localmente forti nei settori interni di Abruzzo, Molise, Puglia settentrionale, Campania, Lazio, Toscana e Umbria. Il fine settimana dovrebbe rivelarsi un po’ più stabile al Nord, pertanto dovremo attendere almeno l’inizio della prossima settimana per rivedere piogge e temporali sul settentrione.

Il ritorno del maltempo al Nord Italia è ormai confermato e difatti tra lunedì e martedì sono previste abbondanti precipitazioni soprattutto sul Nordest, dove appena 24 ore fa si sono scatenati violenti nubifragi che hanno causato allagamenti ed esondazioni dei principali corsi d’acqua in diversi punti.