15:01 17 Maggio 2024

L’alta pressione ci snobba: ACQUAZZONI e TEMPORALI fino a fine mese su molte regioni

Niente da fare per la stabilità e l'alta pressione sull'Italia. Per il momento non ci sono all'orizzonte periodi di bel tempo dettati da anticicloni robusti. Facciamo il punto della situazione a lungo termine tramite le ultime mappe disponibili.

La circolazione generale che sta interessando l’Italia da diverso tempo, dirà ancora NO all’alta pressione sul Mediterraneo. In verità, la struttura stabilizzante tenderà ad allungarsi verso levante attorno alla metà della terza decade di maggio, abbracciando l’Europa centrale e nord-orientale con un lungo ponte disteso dal Vicino Atlantico. L’Italia, purtroppo, non farà parte di questo abbraccio stabilizzante e seguiterà ad avere un tempo tutt’altro che buono, foriero ancora di rovesci e temporali che colpiranno in modo particolare l’Italia centro-settentrionale. La situazione appena descritta è ben visibile dalla media degli scenari del modello americano valida per sabato 25 maggio:

Con i trattini rossi abbiamo evidenziato il lungo ponte anticiclonico che si dipartirà dalle Azzorre e raggiungerà addirittura l’Europa nord-orientale passando da quella centrale. Come vedete, l’Italia e gran parte del Mediterraneo non faranno parte del gruppo e resteranno avvolte da una bassa pressione che proporrà una confluenza tra aria più fredda da nord-est (frecce blu) e correnti più calde in risalita dal Continente Africano. Tutto ciò sarà ancora causa di episodi di maltempo, che a scala locale potrebbero ulteriormente stressare alcune regioni italiane.

La seconda mappa mostra la probabilità di pioggia attesa in Italia nella giornata suddetta, ovvero sabato 25 maggio. Vi ricordiamo che: in blu probabilità di pioggia bassa (sotto al 25%), in verde medio-bassa (fra 25 e 50%), in giallo medio-alta (fra 50 e 75%) e in rosso alta o molto alta” (oltre il 75%).

Con la linea bianca abbiamo diviso la parte italica che sarà alle prese con il maltempo da quella che invece avrà un tempo migliore. Come vedete, al nord e su buona parte delle regioni centrali vigerà una probabilità di pioggia ELEVATA, addirittura MOLTO ELEVATA dove vedete il colore rosso sulla mappa. Al sud e gran parte delle Isole la medesima probabilità risulterà invece più BASSA.

Volgiamo ora lo sguardo in avanti, proiettando la nostra analisi fino alla giornata di mercoledi 29 maggio; questa la media degli scenari imbastita questo pomeriggio per la giornata suddetta:

Non si notano purtroppo grossi cambiamenti negli assetti barici sul nostro Continente. Sul Mediterraneo si apprezza comunque un lieve aumento dei geopotenziali che potrebbero far perdere qualche punto all’instabilità. Complessivamente, l’alta pressione sarà ancora troppo a nord da consentire una copertura stabile sul nostro Paese, che sarà teatro di rovesci o temporali specie nelle ore più calde della giornata e nelle aree interne-montuose.