12:33 17 Maggio 2024

Cambiamento climatico: la voce del dissenso, 1600 scienziati dicono NO

1600 scienziati coraggiosi in controtendenza: il riscaldamento globale non è un problema, la CO2 una risorsa, l'Europa si sta imponendo politiche suicide.

La notevole concentrazione di ghiacci alle isole Svalbard fotografa una stagione in controtendenza.

L’informazione corretta è quella che dà voce anche al dissenso. Ecco pertanto la sintesi della lettera aperta di 1600 scienziati al California Air Resources Board.

La prima buona notizia è che non c’è alcuna crisi climatica in California. Tale argomentazione è stata verificata dai dati scientifici raccolti dal CO2 Coalition, un’organizzazione senza scopo di lucro con l’obiettivo di determinare e diffondere i fatti riguardanti l’anidride carbonica (CO2) e il clima (CO2 Coalition, 2024). I risultati chiave forniti di seguito sono in contrasto con le affermazioni sulla crisi climatica fatte nel 1° marzo 2024, nel California Priority Climate Action Plan (Priority Climate Action Plan, 2024) e nella California Climate Disclosure Rules (Senate Bills n. 253 e n. 261) (Camera di commercio degli Stati Uniti d’America, 2024).

Il modesto riscaldamento della California è benefico e non è motivo di preoccupazione: a livello globale, dal 2000, sono morte più persone per il freddo che per il caldo.

E’ invece aumentata la produzione agricola: la combinazione di stagioni di crescita prolungate (dovute al riscaldamento) e aumento delle emissioni di CO2 ha contribuito a questo aumento.

La CO2 è benefica: Esporre le piante a concentrazioni più elevate di CO2 ne aumenta la crescita, la produzione di cibo e la resistenza alla siccità; e rinverdisce la Terra.

La California non corre alcun pericolo di siccità insolita: le precipitazioni annuali in California hanno oscillato notevolmente negli ultimi 150 anni, con solo una leggera diminuzione.

I comprensori sciistici stanno sperimentando più neve: la maggior parte (21 di 22) di stazioni sciistiche in California ha avuto nevicate in aumento dal 2012 al 2023.

La California non è in pericolo di essere sommersa: North Spit, in California, ha il più alto tasso di innalzamento del livello del mare di 0,005 metri all’anno, o 1,64 piedi in 100 anni, che è facilmente mitigato.

Meno disastri naturali nel corso degli anni: negli Stati Uniti e nel mondo è stato segnalato un numero significativamente ridotto di incendi boschivi e di acri bruciati; La California ha tornado poco frequenti, nessun uragano dal 1851 al 2023 e nessuna depressione tropicale dal 1950 al 2023; e le tempeste tropicali sono rare in California, con le ultime due segnalate nel 2023 e nel 1997.

La lettera porta la firma di Gregory Wrightstone, direttore esecutivo del CO2 Coalition.