Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

VOLGA..VOLGA...

Evoluzione a lungo termine:il grande freddo emerge da molte mappe? Non fidatevi! La "sfera" fa dipendere tutto da un soggetto meteorologico imprescindibile: l'anticiclone delle Azzorre

La sfera di cristallo - 24 Gennaio 2001, ore 16.00

Ci rivolgiamo stasera a tutti i delusi dell'inverno, a tutti coloro che spesso si sono illusi, tra cui spesso anche noi, che dietro l'angolo, o dietro il Carso o i Carpazi o i Beschidi potesse nascondersi il grande freddo, pronto ad invadere il nostro Paese con la sua armata glaciale. Già pregustavamo di sorseggiare una bella vodkina dietro la finestra del nostro appartamento, osservando gli alberi nudi scossi dal vento gelido della steppa russa. Quante volte siamo stati "aggrediti" da congetture isobariche anche ben tracciate, con un nesso logico e meteorologicamente realizzabile? Le ritrattazioni dei vari modelli matematici hanno quasi sempre vanificato le nostre speranze. Nel giorno in cui però, si leva alto nel cielo il grido: "freddo all'orizzonte", la sfera non può che incoraggiare questa teoria, anacquandola però con un po' di sano buon senso. Cosa dovrebbe determinare questo freddo siberiano? Una depressione sul meridione? Può essere: il richiamo di aria fredda da NE sembra configurarsi, ma due cose ci dicono che il palinsesto dello spettacolo del circo russo ancora non regge. Prima: l'aria fredda arriverà senza essere sorretta da alcun anticiclone termico. Obiezione: non potrebbe formarsi proprio con questa massiccia invasione fredda a tutte le quote? Risposta: possibile ma non matematico e per ora ipotesi assolutamente scartata dai modelli. Seconda: l'anticiclone delle Azzorre fa piegare prima le correnti da nord, poi, con l'allontanamento della depressione verso Levante tra il 2 e il 3 febbraio, tende a guadagnare l'Italia spingendo un deciso promontorio mite verso di noi e ricacciando l'aria fredda verso est. DUE note positive però ci sono: il medio adriatico tra il 31 e il primo febbraio potrà vedere la neve probabilmente fin sul litorale e al sud pioverà molto prima che la depressione si esaurisca, e laggiù la pioggia è sempre di buon auspicio. Intendiamoci, cari freddisti, non è che si voglia fare gli uccelli del malaugurio, ma rispetto a ieri, le certezze non sono aumentate e il freddo, magari molto intenso sull'est europeo, non sembra aver voglia di prendere con coraggio la strada della Penisola, ma domani è un altro giorno; badate però sono GIORNI CONTATI..

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum