21:47 19 Giugno 2024

L’estate frenata dai temporali, nonostante le vampate dell’anticiclone africano

L'anticiclone africano non avrà vita facile come è accaduto molte volte nelle ultime estati. I vortici freddi proveranno ad insidiarlo, favorendo temporali a partire dal settentrione.

Sorprende l’insistenza delle saccature e delle gocce fredde che provano a minare la stabilità dell’estate italiana. Un’estate che da qualche giorno sta facendo la voce grossa con temperature da forno su molte zone del Paese, indotte dalla classica risalita dell’anticiclone africano, ma che presto verrà sorpresa dalla veemenza dei temporali che colpiranno il nord già da venerdì e che, nel corso del fine settimana, potranno assumere carattere di nubifragio.

Ciò che contribuirà notevolmente ad agevolare questa evoluzione temporalesca sarà la goccia fredda in quota che sfonderà sulle regioni settentrionali nella notte tra sabato e domenica e che insisterà almeno sino a martedì 25, arrivando a coinvolgere anche le regioni centrali, mentre l’eventuale estensione dei fenomeni verso sud è ancora tutta da verificare.

La stazionarietà delle goccia a ridosso dell’alto Tirreno potrebbe portare precipitazioni molto abbondanti a cadere sulle pianure del nord e poi su Toscana, Umbria, Marche e Lazio, ma avere a che fare con una goccia fredda non è mai semplice per il previsore e per i modelli matematici, dunque questa previsione sarà da rivedere alla luce degli ulteriori aggiornamenti.

Vi invitiamo comunque a prendere visione di qualche mappa precipitativa attesa tra domenica 23 e lunedì 24 giugno:

Dapprima i nubifragi saranno più probabili tra Liguria di Levante, Emilia occidentale, est Lombardia e Trentino, poi anche sul resto del nord e la Toscana.

In ogni caso la sua azione disturbatrice dell’anticiclone non rimarrebbe isolata ma sarebbe seguita da un’altra figura depressionaria in arrivo dall’Atlantico sul finire del mese, magari ancora preceduta da un po’ di caldo intenso (specie al centro-sud) ma subito seguita da altri temporali, a partire dal settentrione come vediamo qui sotto: