15:34 15 Maggio 2024

Meteo 15 giorni: poche garanzie di stabilità anche a lungo termine

Al momento non si vedono strutture anticicloniche in grado di monopolizzare il tempo italico nemmeno a lungo termine. Sulla nostra Penisola prevarrà ancora un tempo nel complesso inaffidabile anche se non mancheranno pause soleggiate e gradevoli.

Gli amanti del sole e del bel tempo dovranno pazientare ancora un po’; le mappe a medio e lungo termine non forniscono ancora garanzia di stabilità in Italia. Chi sperava in una partenza anticipata dell’estate dovrà ricredersi e sarà costretto ad osservare a fasi alterne la pioggia e ad udire il brontolio del tuono.

In verità l’alta pressione farà un tentativo di allungo verso l’Europa centrale e l’Italia nell’arco della terza decade di maggio, ma la coperta stabilizzante sarà troppo corta e non riuscirà a raggiungere la nostra Penisola; ne conseguirà un tempo spesso inaffidabile con rischio di fenomeni di instabilità atmosferica specie nel pomeriggio e in serata.

La prima mappa è la media degli scenari del modello americano valida per giovedi 23 maggio:

L’alta pressione proverà a spingere un lembo verso l’Europa occidentale, ma non avrà la forza di andare oltre il Golfo di Biscaglia. Sull’Italia, di conseguenza, resterà attiva una bassa pressione che verrà alimentata da aria fredda da nord-est (frecce blu). Le suddette correnti fredde contrasteranno probabilmente con aria più calda in risalita dal nord Africa, rinnovando le condizioni di instabilità in loco.

Sul fronte delle piogge, vi mostriamo la consueta mappa della probabilità di pioggia a scala italica, valida per la medesima giornata, ovvero giovedi 23 maggio. Vi ricordiamo che: in blu probabilità di pioggia bassa (sotto al 25%), in verde medio-bassa (fra 25 e 50%), in giallo medio-alta (fra 50 e 75%) e in rosso alta o molto alta” (oltre il 75%).

Anche oggi siamo costretti a confermare i probabili episodi di maltempo dove vedete il colore rosso sulla mappa, vale a dire su gran parte del settentrione e nelle aree interne dell’Italia centrale. Sul resto d’Italia, le condizioni meteorologiche saranno migliori, a fronte di una probabilità di pioggia più bassa.

A seguire cosa potrebbe succedere? La terza mappa è la media degli scenari imbastita questo pomeriggio dal modello americano e valida per domenica 26 maggio:

Confermiamo in sostanza quanto detto nella giornata di ieri. Ancora poche garanzia di stabilità in Italia stante la presenza di una blanda depressione che favorirà rovesci e temporali specie nel pomeriggio-sera su molte aree della nostra Penisola. Il contesto termico sarà comunque gradevole.