15:44 21 Giugno 2024

Meteo 15 giorni: ESTATE poco solida – nuovi TEMPORALI in vista

Anche in questa sede confermiamo la non solidità della stagione estiva quantomeno in questo primo frangente stagionale. Non mancheranno ovviamente periodi stabili e caldi, ma in genere di breve durata.

C’è qualcosa che non torna in questa estate 2024, almeno in questo primo frangente stagionale. In verità erano anomali gli ultimi anni, quando l’estate spodestava già il mese di maggio con “africanate” e periodi molto caldi e stabili senza soluzione di continuità. Estati che hanno ingranato la quarta solo durante prima decade di luglio se ne ricordano diverse in un passato non troppo recente. Di conseguenza non facciamone un dramma senza saltare subito a conclusioni affrettate.

Dopo una fase abbastanza stabile e calda che avremo attorno alla fine del mese, le alte pressioni si faranno di nuovo sorprendere dalle correnti fresche ed instabili provenienti dall’Atlantico; con una situazione del genere risulta praticamente inutile sperare nella stabilità indiscussa e duratura in Italia.

La prima mappa è la media degli scenari del modello americano valida per sabato 29 giugno:

L’alta pressione africana, anche se più debole rispetto alle proiezioni dei giorni scorsi, farà chiudere giugno in bellezza, con tanto sole e temperature elevate al centro-sud e sulle Isole; una situazione siffatta potrebbe consentire al massimo qualche temporale di stagione in sede alpina, per il resto il tempo si presenterà stabile e soleggiato.

Sul fronte delle temperature vi mostriamo la mappa dei valori termici a 1500 metri estrapolati dalla media degli scenari americana per il medesimo giorno, ovvero sabato 29 giugno:

Notiamo un caldo nel complesso sopportabile, solo a tratti più intenso al nord e su gran parte delle regioni centrali. Il caldo intenso sarà invece di competenza delle Isole e del meridione, mentre oltralpe avremo un clima decisamente mite, fino a sfumare nel fresco sulle Isole Britanniche.

Facciamo ora un salto in avanti fino alla giornata di mercoledi 3 luglio. Questo il quadro sinottico estrapolato dalla media degli scenari del modello americano per la giornata in parola.

Ecco la “crisi” dell’alta pressione che si farà sorprendere dalle correnti fresche ed instabili di matrice atlantica (frecce blu). In altre parole, al nord e su parte delle regioni centrali potrebbero tornare rovesci e temporali in un contesto termico non particolarmente caldo. Sul resto d’Italia avremo invece condizioni meteo decisamente migliori e temperature più inclini alla stagione estiva.