15:01 25 Giugno 2024

Meteo 15 giorni – ESTATE a corrente alternata: non mancheranno CALDO e TEMPORALI

La prima decade di luglio dovrebbe essere governata dall'alta pressione delle Azzorre che metterà in moto un flusso atlantico abbastanza vivace in scorrimento sull'Europa centro-settentrionale. Facciamo il punto della situazione con le mappe a medio e lungo termine oggi disponibili.

Alterne vicende aleggeranno sul tempo italico tra la fine di giugno ed i primi giorni di luglio. Sembra abbastanza probabile una nuova ondata di temporali che potrebbe interessare parte delle regioni settentrionali sul finire di questa settimana. Sul resto della Penisola l’alta pressione dovrebbe reggere, anche se nell’arco della settimana prossima potrebbe ricevere ulteriori disturbi.

La prima mappa è la media degli scenari del modello americano valida per mercoledi 3 luglio:

Lo slancio dell‘alta pressione atlantica sarà ammirevole, ma come si nota dalla mappa, non riuscirà a raggiungere la nostra Penisola che risentirà invece di correnti fresche ed un po’ instabili in arrivo da nord-ovest (frecce blu). In altre parole, con questa situazione gran parte delle regioni settentrionali, le aree interne del centro ed a tratti il versante adriatico avrebbero un concreto rischio di temporali, in un contesto termico però abbastanza gradevole e non troppo caldo. Un tempo invece più stabile sarebbe di competenza del versante tirrenico, delle Isole e di gran parte delle regioni meridionali, con temperature più elevate, ma sempre senza esagerare.

Ecco infatti la mappa della probabilità di pioggia per il 3 luglio, in rosso/arancione la probabilità alta, in giallo medio-alta:

E’ la conferma che il tempo rimarrà instabile al nord e su parte del centro, specie vicino ai rilievi.
Volgendo lo sguardo oltre, tra il 4 e il 6 luglio le analisi oggi in nostro possesso optano per una fase maggiormente stabile ed anticiclonica sullo Stivale. Di seguito, la situazione sinottica attesa in Europa nella giornata di venerdi 5 luglio:

Si nota chiaramente una maggior tenacia dell’alta pressione delle Azzorre che dovrebbe mettere a riparo la nostra Penisola dall’impeto delle correnti atlantiche. Solo i settori alpini potrebbero ricevere un po’ di variabilità con forse qualche isolato rovescio, mentre sul resto d’Italia il tempo sarà stabile, soleggiato e caldo.

Per concludere, facciamo un ulteriore sforzo e un ulteriore balzo in avanti; la terza mappa è la media degli scenari del modello americano valida per lunedi 8 luglio:

L’alta pressione tornerà a schiacciarsi verso sud e le correnti atlantiche potrebbero tornare al nord e su gran parte del centro con un po’ di variabilità, qualche temporale e temperature nella norma. Più stabile a caldo invece il tempo sulle Isole e al sud. Torneremo comunque su questa previsione a lungo termine per fornirvi i nuovi aggiornamenti.