Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Forti nevicate al nord, disagi e anche gelicidio in atto [FOTO]

In primo piano - 4 Dicembre 2020, ore 18.12

Una nuova intensa perturbazione sta colpendo il nord Italia, a poco più di 24 ore di distanza dalla prima ondata di freddo e neve della stagione.
Questa volta si tratta di un'ondata di freddo polare, proveniente dalla Groenlandia, che rivelerà nettamente più intensa della precedente per la varietà di fenomeni estremi che porterà da nord a sud nei prossimi giorni.
La perturbazione sta colpendo Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Emilia e Lombardia in queste ore: oltre alle piogge localmente intense registriamo anche nevicate copiose su tutto l'arco alpino centro-occidentale e anche a quote bassissime tra Piemonte e Lombardia occidentale. Nevica diffusamente su cuneese, alessandrino, astigiano, torinese, novarese, vercellese, tutto l'alto Piemonte, pavese, varesotto e tutto il milanese occidentale fino in pianura. Su queste aree resiste un cuscino di aria fredda che mantiene la temperatura attorno allo zero, mentre man mano che ci spostiamo verso est le temperature aumentano a causa dei venti di scirocco via via sempre più predominanti. Milano, infatti, ha appena raggiunto i 5°C mentre al confine col Piemonte la temperatura è ancora inchiodata sullo zero. Ancor più presente il vento di scirocco a Bologna, dove la temperatura è schizzata a 11°C.

Le nevicate si stanno rivelando particolarmente abbondanti su cuneese, alessandrino e astigiano: si registrano accumuli fino a 30/35 cm tra i 200 e i 400 metri di altitudine. Disagi sulla A7 Milano-Genova nella zona di Busalla dove il manto stradale è totalmente sommerso dalla neve. Criticità su strade e autostrade nel Novarese/Verbano e Sud Est Alessandrino per le forti nevicate e il ghiaccio. Oltre i 700 metri nel cuneese si registrano fino a 60 cm di neve fresca.

GELICIDIO IN ATTO | Con l'arrivo delle prime folate più miti di scirocco ecco che torna a presentarsi il fenomeno del gelicidio. In particolare vengono segnalati episodi di gelicidio sul basso Piemonte e nelle zone interne della Liguria: nelle conche, nelle valli e nelle aree dove tende a stazionare con più facilità l'aria gelida (con temperature inferiori allo zero) sta scendendo pioggia invece che neve, ed ecco che questa tende a congelarsi a contatto col suolo gelido formando pericolose lastre di ghiaccio. Questa coltre di ghiaccio si forma praticamente su ogni superficie presente, dagli alberi alle strade e perfino ai tetti.

Perché piove invece di nevicare? La causa è proprio il vento di scirocco che soffia in alta quota: la temperatura sale alle alte quote mentre resta molto bassa al suolo (arrivando anche a -0.5 o -1°C). I fiocchi di neve, dunque, si sciolgono man mano che cadono verso il suolo per effetto delle temperature superiori allo zero in alta quota, divenendo a tutti gli effetti pioggia. Questa, però, ricongela al suolo dove incontra temperature negative. Il gelicidio è un fenomeno molto pericoloso soprattutto per la circolazione stradale, per cui invitiamo a prestare la massima attenzione.


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum