Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: tra domenica e lunedì passaggio instabile sull'Italia

Rovesci, rinforzi del vento, calo termico, qualche temporale e persino spruzzate di neve sulle Alpi. Da martedì miglioramento e ritorno dell'alta pressione almeno sino a giovedì.

La sfera di cristallo - 19 Ottobre 2017, ore 15.10

Con grande fatica un impulso instabile riuscirà a transitare sull'Italia nel corso della giornata di domenica, seguito da aria sensibilmente più fresca, che attiverà una depressione sul meridione d'Italia, responsabile di un rinnovo delle condizioni di instabilità su medio Adriatico e meridione sino alle prime ore di martedì 24 ottobre.

In seno a questo passaggio instabile sono previsti rovesci domenica mattina tra Lombardia, Liguria di Levante, Venezie, Toscana, Emilia-Romagna, poi Umbria, Lazio e Campania.

Scarsi i riscontri su estremo nord-ovest, Ponente ligure e Sardegna. Tra domenica pomeriggio e domenica sera schiarite su tutto il nord-ovest, ancora rovesci sul Triveneto e l'Emilia-Romagna con limite della neve in calo sin sotto i 1500m sulle Alpi centro orientali e localmente sin verso i 1200m, specie sulle zone di confine.

Nel frattempo rovesci e temporali sfonderanno anche su Marche ed Abruzzo, per poi coinvolgere anche tutto il meridione, accompagnati da raffiche di vento e da un calo delle temperature.

Lunedì ritroveremo migliorato il tempo su tutto il nord e sulle centrali tirreniche, mentre nubi e precipitazioni insisteranno su medio Adriatico e meridione, unitamente a venti forti, mareggiate lungo le coste esposte e temperature in ulteriore calo.

Martedì ultimi rovesci al sud, specie sullo Jonio e la Puglia, mentre altrove andrà espandendosi un campo di alta pressione, che regalerà ovunque condizioni soleggiate, anche se al nord e nelle valli del centro potrebbero tornare ad affacciarsi le nebbie.

Le temperature, dopo il calo previsto tra domenica e martedì, torneranno a salire, pur rimanendo prossime alle medie stagionali.

Sui possibili cambiamenti di fine mese e di inizio novembre si esprime la tradizionale rubrica del "fantameteo": noi ci fermiamo qui!

SINTESI PREVISIONALE sino a GIOVEDI 26 OTTOBRE:
venerdì 20 ottobre:
tempo un po' instabile sulla Sicilia e sulla Sardegna con qualche spunto temporalesco, in attenuazione sulla Sardegna dal pomeriggio, un po' di nubi basse sulle coste o qualche situazione nebbiosa sulle pianure, specie sul settore padano, per il resto abbastanza soleggiato. Temperature senza grandi variazioni.

sabato 21 ottobre: al mattino brume, nebbie o strati bassi su pianure e coste, aria stagnante. Sole sui monti e nelle zone libere da nebbia, poi nubi in aumento al nord e sulla Toscana, ma senza piogge. Temperature nel complesso miti.

domenica 22 ottobre: su ovest Piemonte, Liguria di Ponente e Valle d'Aosta irregolarmente nuvoloso con isolati piovaschi ma con tendenza a schiarite, sul resto del nord nuvoloso o molto nuvoloso con piogge e rovesci, ma con fenomeni in localizzazione su Triveneto ed Emilia-Romagna con il passare delle ore e, verso sera, comparsa della neve sul settore alpino del Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia oltre i 1500m, localmente anche a quote inferiori sulle zone più a nord. Al centro rovesci o temporali al mattino su Toscana, Umbria, Lazio, poi anche Campania, ma non Sardegna, in serata peggiora sulle Marche, migliora sulla Toscana e poi sull'Umbria, Maestrale in Sardegna; sul resto del sud tempo d'attesa con peggioramento serale. Temperature in sensibile calo, specie dalla sera.

lunedì 23 ottobre: instabile su medio Adriatico e meridione con rovesci sparsi, qualche temporale, raffiche di vento e temperature in calo, tempo buono altrove ma ancora un po' ventilato e fresco.

martedì 24 ottobre: ultimi rovesci al sud e sull'Abruzzo, in localizzazione su Puglia, zone joniche e Mar Jonio, tempo migliore sul resto d'Italia con prevalenza di sole. Un po' freddo al mattino, relativamente mite nel pomeriggio.

mercoledì 25 ottobre: residui annuvolamenti su basso Adriatico e Jonico ma con basso rischio di precipitazioni, bel tempo altrove, possibile ritorno delle nebbie sul catino padano. Temperature invariate.

giovedì 26 ottobre: alta pressione e bel tempo ovunque, aria di nuovo stagnante, foschie e locali nebbie. Temperature in aumento in montagna.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum