Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: depressione sull'Italia ma tutti pensano all'irruzione fredda di domenica...

Previste precipitazioni anche generose al centro e al sud sino a sabato, a tratti coinvolto anche parte del nord, poi irruzione fredda probabile soprattutto nel nord Italia, in parte anche al centro.

La sfera di cristallo - 20 Febbraio 2018, ore 14.43

C'è grande fermento intorno alla massa d'aria gelida in discesa dal Polo, in movimento poi sulla Russia e infine in sfondamento sul centro Europa entro domenica. I principali modelli matematici stanno cercando di delineare una linea comune sulla sua traiettoria.

Al momento proprio l'Italia e il Mediterraneo centrale sembrano le aree in cui la previsione si mostra meno affidabile, non tanto sul nostro settentrione, dove l'aria fredda dovrebbe sfondare senza grossi problemi, quanto piuttosto al centro e al sud. Proprio il meridione infatti potrebbe rimanere ai margini di questa irruzione.

Del resto la lingua gelida sta mostrando un percorso molto lineare solo secondo alcuni modelli, mentre altri la vedono particolarmente ballerina e la spostano di continuo anche di diverse centinaia di km più a nord o più a sud. Da lì il margine di incertezza che continua ad esserci, pur con qualche rassicurazione rispetto alle ultime emissioni.

Tutto questo frastuono di "freezer" sta facendo perdere di vista la depressione che agisce sul Paese e che finalmente sta determinando precipitazioni abbastanza consistenti su diverse zone del centro e del sud. Specie al meridione si arriva da una stagione invernale più asciutta del sud.

Sino a sabato questo mulinello depressionario porterà ancora precipitazioni, che in parte coinvolgeranno anche il nord tra giovedì e venerdì, ma con i massimi effetti sull'Emilia-Romagna, ove peraltro potrebbe riscontrarsi qualche nevicata anche in pianura.

Domenica invece ecco arrivare di gran carriera l'aria fredda al nord e lungo il medio Adriatico con brevi risvolti nevosi immediati lungo la fascia pedemontana e collinare (deboli nevicate da stau orografico).

Tra lunedì e martedì il freddo si accentuerà ancora di più tra nord e centro, mentre l'aria gelida a stento raggiungerà il meridione, limitandosi alle regioni adriatiche.
I risvolti successivi vanno verso una nevicata di addolcimento su nord e parte del centro, in primis la Toscana, tutta da verificare però.

SINTESI PREVISIONALE sino a martedì 27 FEBBRAIO:
mercoledì 21 febbraio: instabile al centro e al sud con precipitazioni più probabili lungo la dorsale appenninica con neve oltre i 500-900m, sul medio Adriatico, sul meridione e poi sull'Emilia-Romagna, qui con neve sino a 300-400m. Sul resto del nord irregolarmente nuvoloso ma secco. Temperature in calo al nord-est e al centro.

giovedì 22 febbraio: su gran parte del Paese tempo instabile con maggior rischio di precipitazioni al centro, al sud e sull'Emilia-Romagna, qui nevose oltre i 200m ma a tratti anche in pianura, fenomeni in estensione al resto del nord nel corso della giornata con neve a quote collinari o pedemontane, freddo umido. Possibili temporali in mare aperto e a ridosso delle coste del centro e del sud. Temperature in lieve calo al nord, stazionarie altrove.

venerdì 23 febbraio: ancora molte nubi su gran parte d'Italia, nelle prime ore neve sino a quote basse al nord ma solo occasionalmente in pianura, poi attenuazione dei fenomeni, al centro e al sud condizioni di spiccata instabilità con rovesci sparsi e qualche locale temporale, quota neve in rialzo in Appennino oltre i 900-1000m. Temperature in aumento nei valori massimi al centro e al sud.

sabato 24 febbraio: ancora tempo instabile con piogge sparse e rovesci temporaleschi al centro e al sud, al nord-ovest nuvoloso e qualche debole precipitazione, nevosa oltre i 500m, al nord-est schiarite. Temperature in lieve generale rialzo.

domenica 25 febbraio: al via l'irruzione fredda da est con nubi al nord-ovest, sull'Emilia, sul medio Adriatico associate a deboli nevicate, sul Triveneto irregolarmente nuvoloso con ampie schiarite e forte vento di Bora. Sul medio Tirreno, la Sardegna e il meridione ancora nubi e qualche precipitazione ma con tendenza ad attenuazione dei fenomeni. Temperature in sensibile calo tra nord e medio Adriatico, solo in lieve calo altrove.

lunedì 26 e martedì 27 febbraio: freddo intenso tra nord e centro, specie sui settori adriatici, un po' di freddo anche al sud, ampie schiarite, scarso il rischio di fenomeni, salvo qualche debole nevicata su ovest Piemonte per effetto delle correnti da est.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.01: A14 Pescara-Bari

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra San Severo (Km. 528,6) e Foggia (Km. 554,1) in entrambe le di..…

h 02.01: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Teramo (Km. 158,7) in entrambe le d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum