Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: l'inverno si prepara a RUGGIRE?

Si prepara una terza decade di gennaio scoppiettante dal punto di vista invernale sull'Italia? Forse. Ecco una possibile ipotesi.

Fantameteo 15gg - 10 Gennaio 2019, ore 15.55

Prima di addentrarci in una succulenta analisi a medio e lungo termine è lecita una premessa; al momento la situazione è ancora confusa circa la propagazione del disturbo stratosferico alla sottostante troposfera. Di conseguenza la situazione potrebbe anche evolvere in maniera differente.

Tuttavia, il modello americano (e non solo) lancia quest'oggi segnali molto interessanti per un cambiamento radicale di configurazione indicativamente dopo il giorno 20 gennaio.

La prima mappa mostra la media di tutti gli scenari (ufficiale e non) imbastita questo pomeriggio dal modello americano per la giornata di venerdì 18 gennaio. E' palese che la pausa mite e relativamente più stabile che interverrà a metà mese non avrà vita lunga.

L'alta pressione dovrebbe abbassarsi e defilarsi maggiormente verso ovest, disturbando molto meno gli ingressi perturbati da nord-ovest sull'Italia.

Tra venerdì 18 e lunedi 21 gennaio (seconda mappa) si nota l'Italia alle prese con un tempo instabile e moderatamente freddo dettato dal transito di perturbazioni provenienti dal nord Atlantico.

In questo frangente, anche le regioni settentrionali e il Tirreno (dopo essere state lungamente penalizzate) potrebbero ritrovare la pioggia in pianura e la neve sui rilievi anche a bassa quota.

La neve cadrebbe a fasi alterne anche sull'Appennino centro-settentrionale e in parte su quello meridionale, specie nella parte finale delle perturbazioni.

Successivamente, se il disturbo dalla stratosfera condizionasse per intero anche il vortice polare troposferico (probabilità media, attorno al 40-50%), vi potrebbe essere un tracollo pressorio generale su tutto il continente e l'Italia, con episodi nevosi a più riprese anche sulla nostra Penisola.

La terza mappa, ovvero un run alternativo del modello americano, deve essere presa solo come esempio di ciò che potrebbe succedere e non a scopo previsionale. Nei prossimi giorni seguiremo questa estenuante (anche se appassionante) maratona meteorologica...

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum