09:13 1 Dicembre 2023

L’urlo del LIBECCIO allontana temporaneamente l’inverno dall’Italia, attenzione al MALTEMPO su alcune regioni

Tra oggi e domani maltempo al nord ed in tendenza anche al centro nella giornata di sabato. Clima molto mite quasi ovunque ad eccezione della Pianura Padana. Domenica calo termico a partire dalle regioni settentrionali. Tutti i dettagli con gli ultimi aggiornamenti.

Gli abitanti del centro-sud e della Liguria questa mattina uscendo di casa hanno sentito una mitezza insolita. Si tratta delle forti correnti di richiamo da sud-ovest che precedono un sistema frontale che si trova al momento sulla Francia. Il freddo resiste solo in Valpadana, che è impossibilitata ad essere raggiunta dall’aria mite meridionale. 

Vediamo subito la situazione in Europa attrarverso l’occhio del satellite in movimento

Ecco il lungo pellegrinaggio di nubi che dalla Penisola Iberica raggiungono le nostre regioni centro-settentrionali. Al momento sono presenti rovesci di pioggia a tutte le quote tra la Liguria e l’alta Toscana. Sul resto d’Italia transita una nuvolosità medio-alta che non produce fenomeni, in un contesto molto mite. 

Il fronte principale è ubicato tra la Penisola Iberica e la Francia e raggiungerà le regioni settentrionali questa sera. Vediamo allora la sommatoria delle precipitazioni previste in Italia fino alle 7 di domani mattina, sabato 2 dicembre: 

Al nord e sulla Toscana maltempo con rovesci anche forti sulla Liguria centro-orientale, l’alta Lombardia e il Triveneto. Quota neve oltre i 1500 metri sulle Alpi. Piovaschi anche sulla Sardegna, sul Lazio e l’Umbria occidentale, per il resto tempo asciutto. 

Netta suddivisione climatica tra la Valpadana e il centro-sud. Ecco le temperature attese in Italia alle ore 14 di oggi pomeriggio: 

In Pianura Padana FREDDO, con valori massimi prossimi ai 4-5°. Sul resto d’Italia MITEZZA ESASPERATA con punte di 23° in Sardegna ed in Sicilia, ma 20-21° saranno probabili su molte aree. 

Infine, questa è la tendenza del tempo per domani, sabato 2 dicembre

L’arrivo di aria molto fredda in quota (circa –25° a 5000 metri) potrebbe innescare temporali nelle ore centrali della giornata che dal basso Piemonte si porteranno sulla Liguria. Possibili fenomeni di grandine. Quota neve in calo sulle Alpi occidentali fino a 800 metri in Val d’Aosta. Rovesci di pioggia al centro e sul nord-est con quota neve qui ancora elevata, attorno a 1400-1500 metri. Su tutte le altre regioni tempo asciutto a parte piovaschi sulla Sardegna e sulla Campania. Molto mite al centro e al sud, più freddo al nord. Ventoso ovunque e mari in cattive condizioni. 

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

>>> altre località

 

 

 

Autore : Paolo Bonino