Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il maltempo non dà tregua: giorni di NUBIFRAGI, venti intensi e mareggiate in arrivo

In primo piano - 24 Novembre 2021, ore 13.00

 Dopo la brevissima tregua odierna il tempo è pronto a peggiorare sensibilmente a causa di ben due perturbazioni di origine diversa ma dagli effetti simili. Entrambe, infatti, saranno responsabili di un forte guasto su quasi tutta Italia, con fenomeni a tratti eccezionali al centro e al sud.

La prima perturbazione consiste in una depressione molto intensa che in queste ore sta prendendo vita nel Mediterraneo occidentale e in Spagna, alimentata da un po' di aria fredda artica arrivata nei giorni scorsi sull'Europa centro-occidentale. Questa depressione raggiungerà l'Italia tra giovedì e venerdì con al seguito tanta pioggia e intensi temporali. Le aree più a rischio saranno la Sicilia, la Calabria e il Lazio dove sussiste la possibilità di nubifragi e fenomeni a tratti eccezionali. L'apice del maltempo sarà venerdì quando il centro ed il sud saranno sferzati da forti raffiche di libeccio e i mari meridionali diverranno molto agitati o grossi (con onde a tratti superiori ai 5 metri). 
Arriverà anche un po' di neve a quote medie domani, prevalentemente al Nordovest (leggi l'approfondimento).

La seconda perturbazione sarà legata ad una saccatura artica decisamente più fredda della prima, la quale porterà non solo tanto maltempo e venti forti ma anche un deciso calo delle temperature e nevicate a quote interessanti.
Questo forte peggioramento è previsto a cominciare da sabato e persiste probabilmente fino al termine del mese. In ben 4 giorni attraverserà tutta Italia con un notevole carico di piogge, venti forti, mareggiate e nevicate. 
Di seguito la saccatura fredda prevista dal week-end:

Il forte calo termico sarà più marcato al centro e al nord, specie nei giorni di domenica e lunedì: assaporeremo temperature tipicamente invernali con massime spesso inferiori ai 10°C. La neve, dunque, potrà far la sua comparsa a quote basse al nord e fino in collina al centro Italia (leggi qui l'approfondimento).

Di seguito viene mostrata la possibilità che ci siano raffiche di vento superiori ai 50 km/h nella giornata di venerdì. Possibilità elevate per le coste tirreniche, la pUglia e l'Appennino meridionale.

Le maggiori criticità, tuttavia, saranno legate alle forti piogge, ai venti forti e alle mareggiate: considerando che le due perturbazioni saranno consecutive e addirittura senza una pausa intermedia, avremo a che fare con almeno 6 giorni di maltempo intenso.

Le regioni tirreniche e quelle del sud vedranno corposi accumuli di pioggia (con picchi superiori ai 100-150 mm), venti intensi di libeccio e mareggiate persistenti e dannose per i litorali. Nella mappa qui sopra potete osservare gli accumuli di pioggia totali previsti fino a martedì prossimo.


Autore : Raffaele Laricchia

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum