Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: l'atto secondo del "super" anticiclone nella terza decade di febbraio

Le possibilità di un cambio di rotta in chiave invernale per l'Italia si fanno sempre più improbabili; vediamo perchè.

In primo piano - 16 Febbraio 2019, ore 21.20

Il terzo ed ultimo mese dell'inverno meteorologico, appare a tutti gli effetti più come un anticipo di primavera che un mese invernale. Le condizioni atmosferiche vengono influenzate dalla presenza di un forte anticiclone che governa il tempo dei settori centrali ed occidentali europei. Le masse d'aria molto miti di origine subtropicale africana, riescono a spingersi ad una latitudine assai settentrionale, portando sul nostro continente un quadro termico superiore alle medie del periodo. Questa condizione atmosferica sarà destinata ad influenzare il tempo d'Europa almeno sino alla fine del mese. A cavallo tra questo weekend è l'inizio della settimana successiva, l'alta pressione tenderà in parte ad indebolirsi, consentendo lo sviluppo di qualche addensamento nuvoloso sparso.

Questi addensamenti, prevalentemente costituiti dalle nubi di tipo basso oppure da nebbie, saranno pronti a manifestarsi anche su alcune delle nostre regioni. Nubi basse foschie e nebbie sono previste tra domenica e soprattutto lunedì lungo le coste del medio ed alto versante Tirrenico, qualche banco nebbioso è previsto anche sulla Valpadana e sui versanti adriatici.

A partire da mercoledì prossimo, una nuova iniezione di aria molto calda, costituirà linfa vitale allo sviluppo di una nuova onda anticiclonica sull'Europa centro-occidentale, allungata dalla Penisola Iberica alla Scandinavia. Lungo il fianco orientale di questo grande anticiclone, masse d'aria fredde di origine artica scivoleranno sui settori europei orientali, coinvolgendo la penisola balcanica e forse le regioni del medio e basso versante Adriatico entro il prossimo fine settimana. Anche questo raffreddamento della temperatura appare assolutamente effimero e limitato allo spazio di poche giornate, sarebbe ben presto sostituito dal dilagare delle masse d'aria miti vaso i settori più orientali.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum