10:16 30 Novembre 2023

Martedì 5 dicembre: ipotesi NEVE in pianura su alcune regioni

 

L’avvio di dicembre riserverà diverse soprese, come già annunciato nei precedenti editoriali. Le varie perturbazioni che transiteranno sul Mediterraneo potranno regalare i primi fiocchi di neve a bassa quota anche sulle regioni del nord, come in occasione del peggioramento atteso attorno al 5 dicembre.

Come si evince dalla sinottica, una depressione si muoverà da ovest verso est, attraversando tutta Italia tra martedì 5 e mercoledì 6 dicembre. Tutti i centri di calcolo ipotizzano l’arrivo di questa nuova perturbazione, ma ovviamente non è ancora certa l’esatta traiettoria. Un suo passaggio più settentrionale potrebbe favorire precipitazioni anche sul nord Italia; di contro un passaggio più a sud lascerebbe a secco totalmente le regioni settentrionali.

Secondo gli ultimissimi aggiornamenti dei centri di calcolo pare che il fronte caldo della perturbazione possa attraversare gran parte del nord Italia nel corso di martedì 5 dicembre. Questo significa che potremmo imbatterci in nevicate fino a bassissima quota, addirittura in pianura sul nord Italia. L’arrivo dei fiocchi bianchi sarebbe possibile considerando che potrebbe consolidarsi un modesto cuscinetto freddo nei bassi strati ed anche la ventilazione al suolo sarebbe determinante nel mantenere molto basse le temperature.

Difatti possiamo notare temperature inferiori allo zero sulla Val Padana occidentale martedì mattina, attorno allo zero tra Lombardia ed Emilia.

Al passaggio del fronte caldo in quota, ecco che le precipitazioni diverrebbero nevose fino in pianura tra Piemonte sud-orientale, Lombardia, Emilia e Veneto occidentale. Le precipitazioni sarebbero molto veloci, di conseguenza sarebbe molto difficile imbattersi in accumuli degni di nota. Ovviamente il tutto andrà confermato nei prossimi giorni, poiché non è ancora del tutto chiara la traiettoria della perturbazione.

Autore : Raffaele Laricchia