Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuovi scenari di tempo perturbato che culmineranno tra lunedì e martedì prossimo, poi...

L'onda anticiclonica africana che nei giorni scorsi ha riguardato il nostro Paese, portando temperature nettamente superiori alle medie stagionali al centro ed al sud, batte in ritirata a favore di una nuova situazione d'instabilità che ci accompagnerà nei prossimi giorni e che culminerà con la perturbazione di inizio settimana. All'orizzonte si preannuncia però un nuovo anticiclone.

In primo piano - 23 Ottobre 2020, ore 21.39

Il vistoso anticiclone che negli ultimi giorni ha interessato soprattutto le regioni del centro e del sud, sarà destinato nei prossimi giorni a cedere il passo ad una circolazione di tipo più instabile. Infatti la complessa figura di bassa pressione che sta interessando già da alcuni giorni l'Europa occidentale, avrà la forza di spingere un primo corpo nuvoloso previsto per le regioni del nord e su parte di quelle centrali tra domani, venerdì 23 e sabato 24 ottobre. Le regioni interessate da questo primo passaggio includono marginalmente il Piemonte e la Lombardia con precipitazioni deboli, mentre piogge più abbondanti hanno interessato la Liguria nelle ultime ore. Entro domani mattina ancora qualche pioggia al nord-est, sulla Toscana e sul Lazio. Effimera pausa di tempo più soleggiato tra sabato pomeriggio ad iniziare dalle regioni settentrionali e poi domenica anche sul resto del Paese.


La nuova settimana aprirà con il passaggio di una perturbazione più importante che a fasi alterne toccherà tutto il Paese, introducendo aria più fresca e pertanto provocando una diminuzione più sensibile delle temperature. Analisi in quota del modello europeo riferita a lunedì 26 ottobre:

Lunedì mattina prime piogge in arrivo sull'angolo nord-occidentale, in estensione al nord-est e la Sardegna nel pomeriggio. Lunedì sera migliora sull'angolo nord-ovest, precipitazioni si attardano sul Triveneto e raggiungono le regioni centrali, con accumuli più importanti sul medio versante tirrenico (Toscana, Lazio, Campania). Martedi sarà il turno delle regioni meridionali, con temporali anche di una certa intensità su basso versante tirrenico, Sicilia, Puglia e Basilicata.

Nella seconda metà della prossima settimana, il rinforzo dell'alta pressione con base sull'oceano Atlantico, potrebbe portare una nuova parentesi di tempo più stabile anche per lo stivale italiano, con temperature in rialzo e qualche giorno di tempo più tranquillo. A scompigliare le carte in tavola ci penserebbe infatti l'ex uragano Epsilon che agganciato da un ramo della corrente a getto, provocherebbe un rinforzo temporaneo delle fasce anticicloniche subtropicali sull'oceano Atlantico, con un rialzo di latitudine della stessa corrente a getto. Analisi in quota del modello europeo riferita a sabato 31 ottobre:

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum