Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo: il GRANDE FREDDO si prepara ad invadere l'est europeo: Italia parzialmente coinvolta!

Bordata di aria fredda diretta verso i Balcani, coinvolta parzialmente anche l'Italia dalla serata odierna a domenica, ma con raffreddamento più sensibile lungo l'Adriatico. Non mancheranno rovesci di neve su Abruzzo e Molise e in genere sull'Appennino meridionale, attese piogge sulle coste del basso Tirreno. La prossima settimana rapido addolcimento del clima, al nord tra mercoledì e giovedì probabilmente tornerà la neve a quote basse.

Prima pagina - 14 Gennaio 2021, ore 07.54

COMMENTO: gennaio 2021 poteva davvero scrivere una pagina di storia importante con freddo severo e nevicate se non fosse che, come spesso accade nel meteo, qualcosa non gira a dovere, c'è sempre qualche intoppo anche nelle situazioni più favorevoli. Cosi raccoglieremo solo le briciole del grande freddo che colpirà l'est europeo tra questa sera e domenica, arrivando a coinvolgere persino la Grecia e successivamente il disturbo arrecato dalla stratosfera al vortice polare per il Mediterraneo si tradurrà, almeno inizialmente, in un flusso di correnti da ovest solo leggermente ondulato e influenzato dalla presenza dell'alta pressione, che ridimensionerà gli ardori invernali. Il freddo andrà addirittura verso l'Atlantico per poi rimettersi in carreggiata ma senza colpo ferire, almeno sino a domenica 24 gennaio.

SITUAZIONE: un blocco di aria gelida si sta dirigendo verso l'est europeo e lo colpirà con forza nelle prossime 72 ore. L'Italia si trova ai margini di questa situazione e riceve per il momento un flusso di correnti settentrionali che spingono una perturbazione contro le Alpi, dove sono in atto nevicate sui settori alpini di confine. I venti di caduta dalle Alpi generano situazioni favoniche locali che faranno aumentare temporaneamente le temperature sul nord-ovest nel corso della mattinata odierna. 
Un maestrale sostenuto sta determinando annuvolamenti sul basso Tirreno con locali piovaschi.

RIENTRO del FREDDO
: attenzione però! Dal pomeriggio i venti si disporranno dai quadranti orientali al nord e in Adriatico favorendo l'ingresso almeno parziale di correnti fredde, pronte a dispensare rovesci nevosi su Abruzzo, Molise e Lucania entro sera con limite della neve sui 500-600m. Nel frattempo un minimo di pressorio si scaverà sul basso Tirreno e sarà lì che tra stanotte e venerdì si concentreranno i fenomeni, che risulteranno nevosi sull'Appennino calabrese oltre i 600m, qui la mappa termica a 1500m prevista per venerdì mattina, qualche fiocco è atteso anche sui versanti padani dell'Appennino ligure:

 

EVOLUZIONE: l'aria fredda seguiterà a coinvolgere marginalmente l'Italia sia sabato che domenica, abbracciando soprattutto le regioni adriatiche, dove si prevedono a tratti alcuni brevi rovesci di neve nella giornata di sabato tra Abruzzo e Molise. Il tempo peggiore lo ritroveremo però in mare aperto sul Tirreno, per l'interazione di un altro corpo nuvoloso in viaggio da nord a sud che investirà le Isole Maggiori e e poi insisterà sul basso Tirreno, dispensando a tratti alcuni rovesci. Durante la notte sono attese gelate estese su gran parte del Paese, soprattutto nelle zone riparate dal vento e prive di nuvolosità.

Qui il momento di massima intensità dell'ondata di freddo, siamo a domenica mattina 17 gennaio e queste sono le temperature previste a 1500m, il Salento risulterà il settore più colpito:

PROSSIMA SETTIMANA: lunedì 18 ultimi rovesci all'estremo sud, temperature in rialzo al centro e al sud a causa dell'inserimento da ovest di un temporaneo promontorio anticiclonico, entro mercoledì possibile inserimento da ovest di una saccatura legata ad un vortice sul nord del Continente e conseguenze nevose a quote basse per il nord, segnatamente ad ovest e sui rilievi, prima di un rialzo termico che coinvolgerà anche il settentrione, alzando inesorabilmente la quota neve, qui sotto la traccia del fronte prevista per mercoledi 20 gennaio:

DA NOTARE OGGI:
-i venti tiepidi di foehn nelle prime ore allo sbocco delle vallate alpine, specie occidentali
-le nevicate sui crinali alpini di confine dalla Valle d'Aosta all'Alto Adige, in esarimento entro sera
-il rientro di aria fredda da ENE nel pomeriggio-sera al nord e lungo l'Adriatico con risvolti nevosi su Appennino abruzzese e molisano a quote basse e una generale flessione termica.

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:
>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI
>>> altre località

Situazione meteo LIVE:
>>> Radar meteo Italia (pioggia/neve)
>>> Satellite Visibile Italia (diurno)
>>> Satellite infrarosso (anche notturno)
>>> Fulmini e temporali in atto
>>> Stazioni meteorologiche LIVE

--------------------------------------------------------------------


 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum