Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Possibile guasto dai primi di luglio!

Dopo il caldo africano che ha interessato gran parte del nostro meridione, nel corso dei prossimi giorni si prospetta una rimonta azzorriana con clima più mite. Dai primi di luglio possibile guasto del tempo a partire dal nord.

Sotto la lente - 25 Giugno 2007, ore 09.22

Per molti italiani è ormai alle porte il tanto desiderato periodo di ferie. Dal prossimo week-end infatti è previsto il primo grande esodo estivo con i soliti milioni di italiani che imboccheranno le nostre autostrade per dirigersi verso le località di villeggiatura. Ma come sarà il tempo nei prossimi giorni? L'aria calda africana ha le ore contate, anche se nel corso della giornata odierna specie al centro-sud si potrebbero raggiungere ancora valori prossimi o localmente superiori ai 40°c, specialmente nelle zone interne a riparo dal vento. Da martedì 26 giugno in seguito all'attivazioni di correnti occidentali più fresche, si prospetta un progressivo calo termico e l'inserimento di un cuneo anticiclonico di matrice azzorriana che potrebbe favorire condizioni di tempo prevalentemente soleggiato almeno sino al prossimo week-end. Dai primi di luglio una saccatura atlantica collegata ad una profonda depressione con i minimi centrati sulle Isole Britanniche, potrebbe inserirsi sui settori centro-occidentali europei coinvolgendo parte del nostro Paese, specialmente il settentrione e parte del centro Italia. Nubi in progressivo aumento a partire dalla giornata di domenica 1 luglio con i primi fenomeni a ridosso della fascia alpina occidentale. Stratificazioni su gran parte delle regioni nord-occidentali e sull'area tirrenica. Da lunedì 2 luglio fenomeni in estensione su gran parte del nord e delle regioni centrali tirreniche in progressione verso il versante adriatico e Triveneto. Rovesci e temporali sparsi martedì 3 luglio con fenomeni localmente intensi associati ad un sensibile calo termico e qualche grandinata. Progressivo miglioramento da metà settimana ma con instabilità residua in montagna dove non si esclude qualche temporale pomeridiano. Tempo più soleggiato sulle regioni meridionali che dalle ultime proiezioni dei modelli potrebbero risultare ai margini di questa fase perturbata, con qualche isolato e breve fenomeno esclusivamente in montagna.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum