Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fase di MALTEMPO incisiva attesa da sabato

Lontana una stabilizzazione delle condizioni atmosferiche. Diverse fasi perturbate attese nei prossimi giorni con temperature nella media, dalla metà della prossima settimana fase interlocutoria ma sempre all'insegna dell'instabilità.

La sfera di cristallo - 16 Febbraio 2006, ore 15.32

Il tempo si è mosso e dopo la pianura è arrivato il tempo per le nevicate sulle Alpi. Responsabile del maltempo che ci attende per alcuni giorni una depressione sul nord Atlantico che, con il suo centro d'azione, si porterà gradualmente a ridosso dell'arco alpino. Due fronti perturbati ci interesseranno direttamente: -il primo sabato colpirà soprattutto il nord -il secondo tra domenica e lunedì entrerà in azione su quasi tutto il Paese. Con l'inserimento di aria gradualmente più fredda da domenica sera tutti si sono scatenati a ricercare quale sarà l'esatto limite delle nevicate previsto al nord. Ebbene la collina è assicurata nel secondo episodio, soprattutto nella sua parte conclusiva. Da lunedì pomeriggio si aprirà una fase variabile, a tratti ancora perturbata con rovesci di neve che al nord e anche nelle zone interne del centro potrebbero rivelarsi nevosi anche a quote molto basse (200-300m), specie nei rovesci più forti, a fine stagione è facile che ciò accada anche con temperature che in quota non risultino particolarmente fredde (-1 o -2°C sono già sufficienti). In quota, a 5500m, sopra la Valpadana ci saranno poi -32°C martedì, dunque... Superata questa fase perturbata ci si chiede: -l'anticiclone delle Azzorre rimarrà puntato verso il Circolo Polare Artico? -Favorirà un afflusso di aria fredda tale da mantenere e protrarre condizioni perturbate e a tratti ancora invernali sul nostro Paese? Le probabilità che un simile evento si verifichi sono oggi nell'ordine del 55%, in ogni caso il tempo rimarrà instabile anche senza freddo, una cosa infatti sembra altamente certa: l'alta pressione e la stabilità sono molto lontani. SINTESI PREVISIONALE sino a GIOVEDI 23 FEBBRAIO: Venerdì 17 febbraio: generale variabilità con presenza di nubi basse sulla Valpadana e sulle regioni tirreniche con locali pioviggini, maggiori schiarite su Alpi e versante adriatico. Temperature in lieve ulteriore aumento. Sabato 18 febbraio: nuvoloso al nord in peggioramento con piogge in pianura e neve sulle Alpi anche a quote inferiori ai 900m nelle vallate più strette, fenomeni più sporadici su Torinese e Cuneese, intensi sul Trentino e le Prealpi venete. Al centro nubi e rovesci sulla Toscana, incerto altrove ma secco, al sud nuvolaglia sulle regioni tirreniche, maggiori schiarite altrove. Domenica 19 febbraio: temporanee schiarite in mattinata ma già molto nuvoloso sulla Liguria e l'ovest Lombardia, rapido peggioramento nel pomeriggio sul nord-ovest in estensione verso sera a tutto il nord e alle regioni centrali con temporali sull'alto Tirreno, neve in montagna già a partire dai 500m sulle Alpi, abbondante su Ossola, Verbano, Canton Ticino, settore lombardo. Al sud nubi in aumento sulla Campania e la Calabria, altrove fino a sera parzialmente nuvoloso e asciutto, temperature in lieve calo al nord e sulla Toscana. Lunedì 20 febbraio: al nord-ovest instabile con rovesci di neve sino a quote molto basse (200-300m), ancora perturbato al nord-est e sulle regioni centrali con neve oltre i 500m sulle Alpi e oltre i 700m sull'Appennino, perturbato anche sulla Campania, peggioramento sul resto del sud con rovesci. Temperature in diminuzione. Martedì 21 febbraio: NORD-OVEST Moderatamente instabile su tutte le regioni con isolati rovesci, nevosi oltre i 400-500m e localmente anche in pianura sulla Lombardia. Freddo moderato. NORD-EST Moderatamente instabile su tutte le regioni con isolati rovesci, nevosi oltre i 500m. Freddo moderato. CENTRO Nubi e qualche rovescio, nevoso in Appennino oltre gli 800 metri, a tratti ampie schiarite su Toscana e Sardegna. SUD Tempo perturbato con piogge e rovesci. Temperatura leggermente inferiore alla norma. Mercoledì, 22 febbraio 2006 NORD-OVEST Nuvolosità variabile con qualche locale rovescio, specie nel pomeriggio, nevoso sino in collina. NORD-EST Nuvolosità variabile con qualche locale rovescio, specie nel pomeriggio, nevoso sino in collina. CENTRO Nubi dense su Sardegna, Marche ed alta Toscana, con qualche pioggia e nevicate sull'Appennino fino a quote collinari. Squarci di sereno altrove. SUD Tempo instabile, con qualche pioggia alternata a lunghe pause asciutte. Giovedì, 23 febbraio 2006 NORD-OVEST Tempo incerto su tutte le regioni ma con basso rischio di pioggia. Temperature stazionarie. NORD-EST Tempo incerto su tutte le regioni ma con basso rischio di pioggia. Temperature stazionarie. CENTRO Nuvolosità irregolare con isolati rovesci, nevosi in Appennino, ma in prevalenza asciutto, temperature stazionarie. SUD Nuvolosità irregolare con isolati rovesci, nevosi in Appennino, ma in prevalenza asciutto, temperature stazionarie.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.57: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo Sesto San Giovanni-Viale Zara (Km. 138,5) e Allacciament..…

h 11.55: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A11 Firenze-Pisa Nord (Km. 150,9) e Svincolo Versil..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum