Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Impressionante esercito di uragani schierato lungo i Tropici

Diverse strutture cicloniche spiraleggiano lungo i Tropici del nostro emisfero abbracciando sia l'Atlantico che il Pacifico.

In primo piano - 3 Settembre 2010, ore 10.54

Promette faville la stagione dei cicloni tropicali lungo gli oceani del nostro emisfero. Le acque sono calde e questo calore non è solo superficiale, ma interessa spessori d'acqua profondi alcuni metri; cosa significa? Significa che le condizioni sono favorevoli non solo all'innesco dei cicloni, evento che trae origine dalla progressione delle cosiddette "easterlies", ossia delle onde atmosferiche orientali inserite nel flusso degli Alisei, ma anche al loro mantenimento.

Immaginiamo infatti un ciclone in piena azione: le precipitazioni violente al suo interno tendono a raffreddare le acque superficiali del mare tuttavia quest'acqua viene rimpiazzata continuamente da quella che emerge poco sotto e che ha mantenuto la sua temperatura originaria. Il motore ciclonico può essere così mantenuto in vita per diversi giorni, fino al totale esaurimento del substrato di acque calde. Ne deriva la sovrapposizione di varie strutture cicloniche in differenti fasi di sviluppo.

Da uno sguardo generale alla situazione contingente, possiamo suddividere i vortici in azione in due sottogruppi, quelli sull' Atlantico e quelli sul Pacifico. Tra i primi annoveriamo il più potente di tutti, Earl, categoria 3, poco al largo delle coste della Carolina (USA). Ad esso si aggiungono Fiona e Gaston, al momento sulla buona strada per seguire lo stesso destino di approfondimento ciclonico, ma posti più in mare aperto.

Sul Pacifico la situazione appare complessivamente meno spinta ma ritroviamo comunque altrettanti "mostricciattoli" atmosferici: Lionrock, Ten e Kompasu, al momento "solo" tempeste tropicali, situate tra Cina e Corea del sud. A proposito di Kompasu, dobbiamo far notare che il vortice, pur non avendo raggiunto la potenza di Tifone, ha impattato le coste della Corea del Sud causando danni ingenti e, purtroppo, anche diverse vittime.
 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.47: A15 Parma-La Spezia

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Svincolo Borgotaro (Km. 42,1) e Svincolo Pontremoli (Km. 74,6)…

h 05.43: A25 Torano-Pescara

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Celano (Km. 101,3) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in ent..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum