Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ALTA PRESSIONE: dove sei finita?

Dopo aver fatto la "gradassa" per molti anni, siamo ora alle prese con un periodo di crisi anticiclonico abbastanza serio. Cerchiamo di capire come mai.

In primo piano - 3 Febbraio 2009, ore 12.54

Alta pressione...se ci sei, batti un colpo! Dopo una lunga sequela di inverni dominati dal solito "gobbone" ad ovest della Penisiola, la stagione fredda 2008-2009 ha intrapreso una direzione "coraggiosa" e per certi versi insolita. Manca il freddo, ma le perturbazioni entrano con scioltezza sul Mediterraneo. Spesso si formano ciclogenesi locali che accentuano le condizioni di maltempo sulla nostra Penisola. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: mareggiate, neve anche in pianura al nord, nubifragi e frane al sud. Questa situazione, a parte brevi interruzioni, sta andando avanti dal mese di novembre. "Che inverno", direbbe un abitante del nord Italia; "quanta pioggia", direbbe parimenti un abitante della Sicilia o della Calabria. Tra l'egemonia altopressoria degli anni scorsi e la sua completa latitanza di quest'anno un compromesso non si trova. Come mai l'alta pressione non riesce ad imporsi quest'anno? Difficile dirlo, perchè ci sono tante teorie a riguardo. Per prima cosa il sole quest'anno scalda di meno. Il minor calore emesso potrebbe inibire l'efficacia dell'alta pressione subtropicale, che si nutre, appunto, di caldo. Poi c'è il discorso che riguarda le anomalie oceaniche. Quest'anno l'anomalia positiva in Atlantico (quella che attira a sè gli anticicloni) è spostata molto ad ovest, quasi in pieno Oceano. Questo decentra il raggio di azione dell'alta pressione atlantica molto più ad occidente; come una coperta troppo corta, la sua azione stabilizzante lascia perciò "scoperta" l'Europa centro-occidentale e l'Italia. L'anno scorso la stessa anomalia era posta in prossimità del Golfo di Biscaglia e le alte pressioni, guarda caso, andavano tutte li, bloccando e distorcendo i flussi oltrechè impedire l'ingresso dei fronti atlantici sul Mediterraneo. Anche per i prossimi giorni non si vedono dai modelli alte pressioni all'orizzonte. Il tempo resterà quindi instabile, se non del tutto perturbato sulla nostra Penisola.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum