Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prossima settimana dominata dal FREDDO dell'est, resiste l'ipotesi RETROGRESSIONE

In primo piano - 7 Gennaio 2022, ore 13.20

 Le fredde correnti orientali torneranno presto a soffiare sulla nostra penisola, per la prima volta in questo inverno. La tendenza è ormai delineata da tutti i modelli matematici e vede l'Italia come bersaglio principale del freddo continentale, quello proveniente dall'est Europa e dalla Russia. Ma con quali effetti?

Questa fase fredda di stampo continentale è destinata a delinearsi nel periodo tra 12 e 15 gennaio, ovvero nel corso della prossima settimana, subito dopo l'irruzione artica destinata a portare tanto maltempo al centro e al sud tra 9 e 11 gennaio (con neve fino a quote collinari). Leggi qui l'approfondimento sull'ondata di freddo appena citata.

Dopo gli ultimi fenomeni legati all'irruzione artica, nel corso di martedì 11, ci sarà un graduale miglioramento del tempo ma contemporaneamente un graduale calo delle temperature a causa dell'ingresso delle fredde correnti da nord-est. 

L'alta pressione delle Azzorre diverrà sempre più forte e coriacea tra l'Atlantico orientale e l'Europa occidentale, mentre avremo anche un rinforzo dell'anticiclone tra Europa centrale e Scandinavia: trattasi di una concatenazione di eventi che favorirà la discesa di aria fredda continentale dall'est Europa sin verso il Mediterraneo. 
Il tutto, però, avverrà in un contesto nel complesso stabile, almeno inizialmente (il 12 gennaio). I cieli saranno sereni soprattutto al nord e sul lato tirrenico, mentre qualche nube in più arriverà sul lato adriatico e al sud. 

Di notte le temperature scenderanno nettamente su tutta Italia grazie ai cieli sereni, mentre di giorno le massime saranno contenute su valori inferiori alle medie del periodo.

Grande incertezza per il periodo tra 13 e 15 gennaio, quando le correnti fredde da est potrebbero culminare con una retrogressione gelida in grado di portare nevicate fino a quote molto basse sul lato adriatico e al sud. L'ipotesi è tenuta in piedi principalmente dal modello GFS e dalla sua media degli scenari, la quale però mostra un'incertezza decisamente più alta rispetto al collega ECMWF.

Trattandosi di una presunta ondata di freddo in retrogressione dalla Russia, la previsione si complica sensibilmente. Al momento le possibilità di realizzazione sono basse, ma comunque presenti. 
Volendo essere più specifici, la previsione più probabile al momento vede un rinforzo dell'anticiclone su tutta Italia nel corso della prossima settimana, con debole influenza del freddo dell'est che riuscirà a mantenere le temperature in media o leggermente sotto la media.
Per una previsione molto più affidabile a tal proposito occorrerà attendere almeno l'inizio della prossima settimana.


Autore : Raffaele Laricchia

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum