Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Autunno in difficoltà, NOVEMBRE partirà con le grandi PIOGGE?

Ottobre con tanti tentennamenti da parte dell'Autunno. Possibile ritorno delle grandi piogge con l'avvio di Novembre!

In primo piano - 21 Ottobre 2021, ore 12.15

Il mese di ottobre si sta rivelando tutt'altro che autunnale in Italia e gran parte dell'Europa centro-meridionale. I giorni davvero autunnali possiamo contarli sulle dita di una mano, i restanti invece possono considerarsi primaverili o addirittura invernali
È sotto gli occhi di tutti l'estrema transizione dal caldo estivo (di fine settembre) al freddo invernale (prima decade di ottobre) senza passare dall'Autunno: questo è il frutto di uno schema barico, a livello europeo, tipicamente invernale e caratterizzato da scambi meridiani accentuati che hanno portato fin nel Mediterraneo aria molto fredda di origine artica

Tale disposizione delle figure bariche nello scacchiere europeo è tuttora determinante per la nostra penisola: l'alta pressione delle Azzorre è fin troppo invadente e ricopre gran parte dell'Europa centro-occidentale, lasciando ben poco spazio alle perturbazioni atlantiche. La conseguenza finale di questa impostazione barica è l'assenza delle piogge autunnali, quelle in grado di annullare la siccità estiva. Tante nostre regioni, soprattutto al nord Italia, sono alle prese con una grave siccità che, stante la presenza eccessiva dell'anticiclone, non riesce a placarsi. 

Nel corso dell'ultima decade di ottobre non ci saranno grandi cambiamenti: l'alta pressione sarà protagonista su Spagna, Francia, Germania e Italia (specie al centro al nord). Solo le regioni meridionali potrebbero assistere ad una fase perturbata notevole grazie alla formazione di un ciclone nel mar Ionio (vedi approfondimenti)

Importanti novità per Novembre? La disposizione delle figure bariche tra Atlantico ed Europa potrebbe decisamente mutare sin dall'avvio di novembre, favorendo un ritorno delle perturbazioni atlantiche sul Vecchio Continente (già ne avevamo parlato ieri in questo articolo). La mappa in alto mostra l'elevatissima probabilità (in arancione) del rinforzo del ciclone d'Islanda negli ultimi giorni di ottobre.
Il cambiamento potrebbe essere determinato dal rinforzo del ciclone d'Islanda e dal suo successivo spostamento sull'Europa: in questo modo assisteremo ad un fisiologico rinforzo dell'anticiclone nel Mediterraneo centro-occidentale (nell'ultima settimana di ottobre) e successivamente all'affondo di aria molto più fresca e instabile sulla penisola iberica e il Mediterraneo occidentale (nella prima settimana di novembre). 
La tendenza delineata dalla media GEFS (caratterizzata dalla media di almeno 20 scenari diversi) mostra un declino dell'anticiclone delle Azzorre e l'affondo di aria più instabile atlantica sull'Europa centro-occidentale:

Queste irruzioni di aria nord Atlantica innescherebbero correnti meridionali ricche di umidità verso le regioni tirreniche e il nord, indispensabili per l'arrivo di piogge significative. Ad oggi le probabilità di questo cambio di scenario sono in crescita in vista della prima decade di novembre.

La pioggia potrebbe così finalmente tornare a bagnare molte località dimenticate, specie al nord e sul lato tirrenico. I prossimi aggiornamenti saranno fondamentali per la conferma di questa tendenza, continuate a seguirci su MeteoLive.it!


Autore : Raffaele Laricchia

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum