Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Perchè Roma è bersagliata dai temporali più di Milano?

Milano appena sfiorata, Roma colpita e affondata. La cronaca del nubifragio di ieri, domenica 7 luglio sulla Capitale, sottolinea le differenza meteo-climatiche che vigono tra le due città nella stagione estiva.

Sotto la lente - 8 Luglio 2013, ore 10.06

 Durante l'inverno, beh, lo sappiamo bene che Roma e Milano sono divise da climi totalmente differenti, ma in estate? Anche la stagione calda sortisce alcune differenze per via della posizione geografica che divide le due grandi città: da un lato il tipo di caldo, più frequentemente afoso (umido e poco ventilato) a Milano, più spesso torrido (più asciutto e ventilato) a Roma.

Ma c'è anche una importante differenza dal punto di vista dei temporali: in estate spesso Milano viene coinvolta marginalmente (principalmente interessati dai rovesci i quartieri settentrionali), mentre Roma viene presa in pieno. Ma perchè?

In condizioni di pressione livellata (relativa alta pressione), tipica dell'estate, i temporali si possono attivare senza l'interventi di perturbazioni, essenzialmente per il transito temporaneo di sacche d'aria fresca alle quote superiori. La traiettoria di queste sacche fresche è da nord verso sud. A parità di condizioni però, sul nord Italia la convezione (pomeridiana) si innesca essenzialmente a ridosso di Alpi e Prealpi e i fenomeni tendono a incanalarsi in modo irregolare verso la pianura Padana solo nelle successive ore serali e notturne.

Spesso Milano viene dunque "lisciata": il cielo nero che sembra promettere temporale si ferma sui quartieri settentrionali, senza riuscire ad avanzare oltre la Madonnina. 

Lungo la Penisola invece (centro e parte del sud Italia) la stessa situazione porta alla generazione della cosiddetta "linea di convergenza appenninica", qui ben approfondita nei particolari meteolive.leonardo.it/news/MeteoLive-school/18/L-Appennino-e-i-suoi-temporali/34211/. Lungo la dorsale si sviluppa una importante catena di temporali che poi, trasportati dalle correnti in quota orientate da settentrione, porta a scaricare importanti rovesci in direzione del versante tirrenico.

Ecco che Roma viene centrata in pieno ed allagata dal "solito" nubifragio meteolive.leonardo.it/news/Sotto-la-lente/9/Roma-quando-il-temporale-scende-improvviso-dall-Appennino/42127/. Un fenomeno dunque decisamente frequente, ma che ogni volta lascia dietro di sè una scia di polemiche e di scaricabarile. Si parla subito di fenomeni estremi, ma se solo le mura della Città Eterna potessero parlare...


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum