Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuovo maltempo in arrivo a partire dal nord-ovest, neve sulle Alpi

Il peggioramento prenderà corpo entro il pomeriggio e si estenderà in serata al resto del nord e alla Sardegna. Limite delle nevicate tra 600 e 900m, leggermente più basso sul Cuneese. Martedì maltempo su gran parte del nord, regioni tirreniche e isole maggiori. In ombra parziale medio e basso Adriatico. Mercoledì rovesci al sud, migliora altrove. Tra venerdì 17 e sabato 18 nuovo peggioramento al nord con altra neve sulle Alpi.

Prima pagina - 13 Gennaio 2014, ore 07.33

SITUAZIONE: una perturbazione atlantica si avvicina al nostro Paese, preceduta da un richiamo di correnti meridionali. Nel frattempo all'estremo sud, segnatamente sullo Jonio, insiste una blanda circolazione depressionaria che dispensa un po' di instabilità.

NEVICATE: torneranno ad imbiancare le Alpi dalla sera con limite oltre i 600-900m in media, ma bisogna sempre tener conto dei microclimi locali per vallate strette e superiori. Inoltre lungo la fascia prealpina il limite potrebbe risultare anche localmente superiori ai 1000m.

EVOLUZIONE: martedì maltempo al nord, lungo le regioni tirreniche e sulle isole maggiori con neve mediamente oltre i 700-1000m sulle Alpi. La disposizione delle correnti manterrà in ombra pluviometrica almeno parziale il medio e basso Adriatico, dove i fenomeni risulteranno sporadici o assenti. Mercoledì ritroveremo il fronte freddo al sud con qualche rovescio, mentre il tempo migliorerà altrove.

ALTRO PEGGIORAMENTO: dopo una pausa attesa nella giornata di giovedì 16, tra venerdì 17 e sabato 18 nuovo possibile peggioramento sull'Italia, soprattutto al nord, dove si prevedono ulteriori precipitazioni, nevose oltre i 500-800m. Tra domenica 19 e lunedì 20 aria fresca dovrebbe affluire un po' su tutto il Paese e un moderato maltempo si localizzerà al centro-sud con qualche nevicata in Appennino in media oltre i 1000m.

INVERNO: per vivere un po' di inverno vero anche stamane si ribadisce che si dovrà attendere probabilmente la fine del mese o la prima decade di febbraio, quando probabilmente dal nord Europa affonderanno nel Mediterraneo saccature colme di aria più fredda rispetto a quelle che ci interessano attualmente. Sempre scartata al momento l'ipotesi di un inserimento di correnti orientali.

OGGI: peggiora al nord-ovest con precipitazioni dal pomeriggio-sera, nevose oltre i 600-800m sul settore alpino e sull'Appennino ligure di Ponente, localmente più in basso nel Cuneese o a quote leggermente più elevate nelle Prealpi. Fenomeni in estensione al resto del nord e alla Sardegna, in serata anche all'alta Toscana, nubi in arrivo anche sul resto del centro, ma senza fenomeni. Al sud nuvolosità irregolare e locali rovesci sullo Jonio, specie in mare aperto, ma con possibile coinvolgimento anche della Sicilia orientale, della Calabria, delle coste lucane e della Puglia. Temperature in calo nelle Alpi, senza grandi variazioni altrove.

DOMANI: maltempo al nord, lungo le regioni centrali tirreniche, il nord Campania e le isole maggiori con piogge e temporali, ancora neve sulle Alpi oltre i 700-1000m, oltre i 1200-1400m in Appennino, migliora al nord-ovest prima di sera, peggiora sul basso Tirreno con rovesci, solo qualche pioggia sulle Marche, asciutto su Molise, Abruzzo costiero, Sicilia orientale, nord Lucania, nord Puglia, possibili rovesci su Calabria, costa lucana e Puglia centro-meridionale. Temperature in lieve generale diminuzione.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum