12:08 4 Giugno 2024

L’AMOC prepara una nuova GLACIAZIONE in Europa?

Dal riscaldamento globale al raffreddamento (perlomeno europeo) il passo non è poi così lungo.

L’università di Utrecht non esclude che nel volgere di qualche decennio l’Europa possa conoscere una nuova glaciazione. Questa ipotesi potrebbe sembrare difficile da credere, considerando il caldo sempre più torrido e gli inverni con temperature al di sopra della media. Tuttavia, sono proprio le alte temperature che potrebbero contribuire a una drastica inversione di tendenza. Ma cosa sta accadendo esattamente?

La protagonista di questa inversione climatica è la AMOC (Atlantic Meridional Overturning Circulation), una corrente oceanica dell’Oceano Atlantico. L’AMOC trasferisce acqua calda salata verso nord, ma negli ultimi anni si è indebolita a causa delle crescenti quantità di acqua dolce che si riversano in mare a causa dello scioglimento dei ghiacciai e dell’aumento delle piogge.

Questo abbassamento della salinità costituisce un campanello d’allarme e fa pensare che il collasso dell’AMOC non sia lontano. Se tutto questo accadesse ci sarebbero effetti drammatici sulle temperature con molto freddo sul settore nord occidentale del Continente, interruzione dei monsoni tropicali, nevicate più frequenti in inverno sul Mediterraneo e un nuovo avanzamento dei ghiacciai, specie in Scandinavia. Naturalmente alcuni scienziati vedono tutto questo anche tra 5.000 o 10.000 anni, mentre altri temono che dal riscaldamento globale possa nascere entro il 2050 un raffreddamento almeno parziale dell’emisfero nord.
Oltre all’indebolimento dell’AMOC, ci sono altri segnali che potrebbero indicare l’avvicinarsi di una glaciazione. Alcuni di questi includono:

  1. Variazioni nell’orbita terrestre: Le variazioni cicliche nell’orbita terrestre (eccentricità, obliquità e precessione) influenzano la quantità di radiazione solare che raggiunge la Terra. Questi cambiamenti orbitali possono innescare periodi di raffreddamento o riscaldamento globale.
  2. Attività solare: Le variazioni nell’attività solare, come i cicli delle macchie solari, possono influenzare il clima terrestre. Periodi di minore attività solare (minimo di Maunder, ad esempio) sono stati associati a periodi più freddi.
  3. Aerosol vulcanici: Le eruzioni vulcaniche rilasciano grandi quantità di aerosol nell’atmosfera, che possono riflettere la luce solare e abbassare le temperature globali.
  4. Cambiamenti nell’oceano: Oltre all’AMOC, altri flussi oceanici e cambiamenti nella circolazione termoalina possono influenzare il clima.

Tuttavia, è importante notare che questi segnali non agiscono in modo isolato, ma interagiscono tra loro in un complesso sistema climatico. La previsione di una glaciazione futura richiede una comprensione approfondita di tutti questi fattori e delle loro interazioni.

Bisogna tenere presente che una glaciazione avrebbe impatti significativi sull’ecosistema. Ecco alcuni effetti principali:

  1. Cambiamenti nella vegetazione: Le temperature più fredde e le copiose nevicate ridurrebbero la crescita delle piante. Le specie adattate al freddo, come i muschi e le conifere, avrebbero un vantaggio competitivo rispetto alle piante più sensibili al gelo.
  2. Variazioni negli habitat: I ghiacciai avanzerebbero, modificando gli habitat terrestri e acquatici. Alcune specie potrebbero spostarsi verso latitudini più basse o altitudini più elevate per sopravvivere.
  3. Impatto sugli animali: Gli animali che dipendono dalle risorse stagionali, come le migrazioni o la disponibilità di cibo, dovranno adattarsi. Alcune specie potrebbero estinguersi se non riescono a far fronte ai cambiamenti.
  4. Cambiamenti nei cicli biogeochimici: La glaciazione influenzerebbe i cicli dell’acqua, del carbonio e del nutrimento nel suolo. Ad esempio, il carbonio verrebbe sequestrato nei ghiacciai e nei sedimenti.
  5. Variazioni negli ecosistemi acquatici: Le temperature più fredde ridurrebbero la biodiversità negli oceani e nei laghi. Alcune specie di pesci e invertebrati potrebbero migrare verso acque più calde.
  6. Estinzione e adattamento: Durante le glaciazioni, molte specie si estinguono, ma alcune si adattano e sopravvivono. Questo processo di selezione naturale modellerebbe l’ecosistema.

In sintesi, una glaciazione avrebbe un impatto profondo su tutti gli aspetti dell’ecosistema, richiedendo adattamenti e cambiamenti significativi da parte delle specie coinvolte.