Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Si aprono nuovi scenari di FREDDO inverno dalla seconda metà del mese

In pancia dei modelli un potente raffreddamento delle temperature sul continente euroasiatico, fino alle porte sull'Europa. Modelli in tilt sull'evoluzione prevista dalla seconda metà del mese in avanti ma crescono le probabilità di FREDDO.

In primo piano - 9 Gennaio 2021, ore 21.10

Nel weekend lo stivale è diventato terra di contrasto tra due masse d'aria molto diverse tra loro, le regioni del nord rimangono al freddo, sperimentando anzi un ulteriore, lieve ribasso dei valori a causa di un parziale rientro gelida dai Balcani, le regioni del sud faranno i conti con una vera e propria impennata della temperatura. Su questi settori la colonnina di mercurio raggiunge in queste ore la soglia dei +27°C sopratutto sulla Sicilia. Questa impennata termica ha una durata circoscritta allo spazio di poche ore ma rappresenta comunque un evento degno di nota, considerando che gennaio statisticamente dovrebbe essere il periodo più freddo dell'anno.

Si preannuncia nella seconda decade di gennaio un nuovo cambiamento di circolazione su ampia scala europea; senza dubbio l'elemento di maggiore interesse viene rappresentato dal rinforzo di una figura anticiclonica sull'Europa occidentale, elemento molto importante al fine di stabilire quali saranno le caratteristiche del tempo in Italia nella seconda parte del mese. I venti occidentali cedono il posto allo sviluppo ormai sempre più probabile di un canale di venti nord-orientali che avrà come target l'Europa centrale e soprattutto orientale, dove le temperature scenderanno di parecchi gradi. Una parte di questo freddo potrebbe riversarsi anche sull'Italia, portando un sensibile ribasso termico special modo sui versanti orientali. Analisi in quota del modello europeo riferita a sabato 16 gennaio, con raffreddamento sensibile della temperatura su est europa e forse anche sull'Italia: 

 

Nel tempo del prossimo futuro sarà quindi l'anticiclone di sponda sull'Europa occidentale a dettare le regole del gioco. Con questo tipo di correnti ci aspettiamo finalmente un break dell'instabilità sulle regioni del nord e del versante tirrenico, dove il tempo diventerà più asciutto e le probabilità di pioggia scenderanno. Di pari passo le regioni del versante adriatico potrebbero sperimentare qualche episodio di freddo, con il  tracimamento di aria molto fredda dai Balcani verso il Mediterraneo orientale.

In particolare i modelli identificato due episodi di freddo nella seconda decade di gennaio; il primo tra venerdì 15 e domenica 17, il secondo più intenso avrebbe inizio a cavallo tra il termine della seconda e l'esordio della terza decade di gennaio.

In questo caso ci sarebbe spazio per un'ondata di freddo SEVERA per una parte cospicua del continente europeo e forse anche per l'Italia. Stiamo seguendo passo passo la linea di tendenza tracciata dai modelli. Ecco nel frattempo la media deterministica del modello europeo riferita a martedì 19 gennaio


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum