Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: le ultime novità sul tempo previsto nella terza decade marzolina

Prossimi ad una ondata di FREDDO TARDIVO che ben presto arriverà ad interessare anche il nostro Paese. Gli sviluppi successivi stringono ancora l'occhiolino a scenari di tempo PERTURBATO.

In primo piano - 18 Marzo 2018, ore 21.30

L'aria fredda si avvicina al Mediterraneo ed in queste ore troviamo una vistosa depressione centrata col proprio perno assai vicina al nostro territorio nazionale. Ne deriva una fase di maltempo che al momento coinvolge praticamente tutto il nostro Paese, rendendo le giornate buie e tormentate, agli esordi della primavera astronomica, ma sembra di essere tornati indietro almeno di un mese. A partire dalle prossime ore, l'aria fredda artico-continentale inizierà lentamente ad affluire sulle nostre regioni settentrionali che di conseguenza verranno gradualmente liberate dai fenomeni a scapito di un ribasso delle temperature.

Nei prossimi giorni le nubi e le precipitazioni con nevicate a quote sempre più basse, tenderanno quindi a coinvolgere soprattutto il centro ed il Mezzogiorno, schiarite ampie sono previste al nord soprattutto tra mercoledì, giovedì e venerdì. Il contesto delle temperature risulterà ovunque piuttosto freddo, anche se i picchi vicini o sotto allo zero si faranno sentire soltanto durante le ore notturne sulla Valpadana e nelle valli interne del centro. La ventilazione risulterà di tipo nord-orientale. 

Lo sviluppo degli eventi relativamente al prossimo fine settimana (sabato 24, domenica 25), risentiranno di una nuova ingerenza delle correnti instabili nord-atlantiche sull'Europa. Quindi un ramo della corrente a getto polare che senza troppi complimenti si farà spazio sul Regno Unito, la Penisola Iberica e la Francia. Al momento i modelli identificano un impulso perturbato gettarsi a tutta forza attraverso il Golfo di Biscaglia e poi il Golfo del Leone, dando luogo ad una nuova ciclogenesi sul bacino del Mediterraneo. 

Come potrebbe comportarsi la nuova perturbazione?


L'aggiornamento serale del modello europeo ipotizza uno scivolamento piuttosto veloce della nuova perturbazione verso i settori di Mezzogiorno. Le regioni settentrionali verebbero soltanto sfiorate dal nuovo corpo nuvoloso, mentre salgono le quotazioni per un evento di maltempo sulle regioni meridionali, soprattutto la Sardegna. (da confermare)

Seguire gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.38: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Cattolica (Km. 143,9) in uscita in entrambe le direzioni dalle 16:0..…

h 16.11: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Cattolica (Km. 143,9) in uscita in direzione da Bologna dalle 16:09..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum