Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione respinge l'avanzata delle perturbazioni atlantiche

Nessuna precipitazione importante prevista sull'Italia almeno fino a domenica.

In primo piano - 12 Ottobre 2005, ore 10.31

L'alta pressione è troppo forte! Si contorce, si sposta, ma alla fine riesce sempre a vincere nei confronti delle correnti perturbate atlantiche. Un'intensa perturbazione si staglia oggi dalle Isole Britanniche al Portogallo. Il suo intento sarebbe quello di portarsi verso le nostre regioni, magari approfittando di un ritiro dell'anticiclone verso est. Se ciò avvenisse, le tanto auspicate piogge copiose sulla Liguria, su parte del Piemonte e sulla Toscana sarebbero garantite e il deficit idrico ancora presente su queste regioni sarebbe in parte attenuato. Niente da fare invece! La perturbazione sopra citata non avrà la forza di scalfire l'alta pressione, un muro-contro-muro che si risolverà con l'isolamento di un minimo tra le Baleari e la Spagna, senza colpo ferire per l'Italia. Probabilmente solo le Alpi occidentali e la Sardegna potranno avere qualche annuvolamento, mentre sul resto della nostra Penisola l'influsso della suddetta perturbazione sarà minimo. L'alta pressione campeggerà sull'Europa centro-orientale almeno fino alla giornata di sabato. Successivamente la discesa di un nucleo freddo dal Baltico potrebbe cambiare le carte in tavola, ma è davvero presto per parlarne ora.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum