Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cumuli ed eclissi: cosa succede alle nuvole?

Con la diminuzione dell'intensità della radiazione solare anche la cumulogenesi si attenua.

In primo piano - 4 Agosto 2010, ore 11.34

Cumuli ed eclissi: l'11 agosto del 99, in occasione dell'ultima eclissi totale di sole in Europa si è potuto constatare quanto sia importante il sole nell'economia dei temporali.

La radiazione solare dà vigore ai cumulonembi e giustifica il fatto che in assenza di avvezioni fredde i temporali si verificano soprattutto nelle ore più calde del giorno.

Il sole è dunque il grande motore dell'atmosfera. Certamente se un'eclissi di sole si verifica tra le 14 e le 16 l'attenuazione delle nubi cumuliformi è più marcata, è come se nel cielo vi fosse un velo spesso di cirri, altra nube nemica dei cumuli.

Nell'occasione dell' 11 agosto 99 MeteoItalia mandò una troupe esterna a Galbisio, Svizzera Ticinese, un borgo poco distante da Bellinzona.

Nella zona i cumuli crebbero dalle 10 alle 11 sulle montagne circostanti ma in coincidenza con il maggior oscuramento del sole (12.20) quasi si dissolsero, per poi riprendere energia dopo le 13.

Dalle 15 cominciarono a farsi notare alcuni focolai temporaleschi che successivamente si estesero anche alla Lombardia.


Autore : ALESSIO GROSSO

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum