Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un lungo braccio di ferro tra l'aria fresca oceanica e l'anticiclone

Nei prossimi giorni nella circolazione atmosferica prevista sull'Europa vedranno la luce alcune importanti circolazioni di bassa pressione nella parte occidentale del continente. L'anticiclone proverà in ogni modo ad arginare questa cavalcata perturbata, ci riuscirà?

In primo piano - 12 Agosto 2020, ore 21.45

Nei prossimi giorni le circolazioni instabili oceaniche tenderanno a guadagnare spazio sull'Europa occidentale, dove sono previste condizioni atmosferiche più instabili e movimentate. Di pari passo i modelli pongono l'accento su un rinforzo ulteriore dell'alta pressione sul Mediterraneo centro-orientale, con un vigoroso contributo di aria calda africana che è pronta ad interessare nel corso della prossima settimana proprio i settori orientali del Mediterraneo. I modelli ipotizzano l'arrivo di una fase molto calda e stabile soprattutto per le regioni del centro e del sud. Questa situazione atmosferica poggia radici in quello che è il comportamento della cosiddetta "zona di convergenza intertropicale", la famigerata ICTZ che in questo periodo dell'anno sta presentando una vistosa anomalia negativa sull'Africa occidentale, ed una anomalia positiva sull'Africa centrale ed orientale. Ecco la situazione attuale a riguardo:

Questa situazione favorisce quindi una anomala espansione degli anticicloni subtropicali sull'Europa e sul Mediterraneo orientale, di pari passo favorisce anche lo sviluppo di circolazioni di bassa pressione sull'Europa occidentale, che riescono a conquistare più agevolmente le latitudini più basse, in corrispondenza della Spagna e del Portogallo.

Con questo tipo di situazione, la circolazione prevista in Italia nei prossimi giorni tenderà a diventare di tipo meridionale, le regioni del centro e del sud ricadranno molto facilmente sotto l'influenza delle masse d'aria calde africane, mentre le regioni del nord potrebbero sperimentare qualche episodio di instabilità dovuta all'attività delle depressioni attesa sull'Europa occidentale. Analisi del modello europeo riferita a mercoledì 19 agosto:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum