Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Partenza in discesa per DICEMBRE, esordio d'inverno col freddo da est?

In primo piano - 24 Novembre 2022, ore 12.15

 A poco meno di sette giorni dall'inizio di dicembre e dell'inverno meteorologico (che, ricordiamo, sul calendario meteo-climatico italiano ha inizio proprio all'inizio del mese) le simulazioni modellistiche cominciano a mostrare ipotesi decisamente interessanti da analizzare.

Dopo la fase pienamente autunnale che finalmente ha coinvolto l'Italia nelle ultime due settimane, ecco che potrebbe spalancarci anche la porta dell'est. I primi refoli freddi dal nord-est europeo già si intravedono sul finire di novembre e ve ne avevamo già parlato in questo articolo. Quest'aria più fredda andrà ad alimentare l'ondata di maltempo del 29-30 novembre, garantendo un ulteriore calo termico su tutto lo Stivale e nevicate a quote interessanti sull'Appennino centro-meridionale. Sia chiaro, per il nord si tratterebbe in ogni caso di freddo secco (per quel che concerne il finale di novembre).

Ma gli scenari freddi non terminano qui: l'avvio di dicembre potrebbe mostrare configurazioni pienamente invernali sul Vecchio Continente! La causa principale potrebbe rivelarsi proprio lui, l'anticiclone russo destinato a prender forma nel corso dei prossimi 7-10 giorni. La sua formazione sembra essere ingarbugliata ma efficace, e potrebbe avere conseguenze notevoli per l'Europa orientale: l'aria fredda già in queste ore si sta consolidando sul suolo della Russia centro-occidentale, ma ci penserà l'arrivo di un'alta pressione dinamica dalle basse latitudini a rafforzare ulteriormente l'irraggiamento notturno, contribuendo di fatto all'ulteriore rinforzo dell'alta pressione al suolo. Col passare dei giorni l'anticiclone diverrà via via sempre più predominante su gran della Russia occidentale e dell'Europa nord-orientale, andando così a deviare bruscamente le correnti zonali sul Vecchio Continente. Di contro, invece, potrebbe svilupparsi una bassa pressione in quota proprio sopra il tipico anticiclone termico russo, come spesso avviene in queste circostanze!

Insomma il risultato finale potrebbe essere quello di un netto raffreddamento sull'est Europa, per l'arrivo di masse d'aria gelide in retrogressione dalla Russia, e lo sviluppo di anticicloni sull'Europa settentrionale ed occidentale. In tal caso potremmo assistere, nel corso della prima settimana di dicembre, ad incursioni fredde o molto fredde dall'est verso l'Europa centrale ed il Mediterraneo. Le anomalie di temperatura previste sulla base della media degli scenari di GFS ci mostra chiaramente la possibilità di un periodo più freddo del normale su gran parte d'Europa, segno dell'ingerenza di aria fredda da est:

Impossibile al momento definire le esatte traiettorie delle masse fredde dell'est e di conseguenza quali settori italiani possano esserne colpiti. Attendiamo ulteriori aggiornamenti per sbrogliare questa situazione!


Autore : Raffaele Laricchia

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum