Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il mare si scalda? Ci pensano le MAREGGIATE a portare REFRIGERIO

Quali legami ci sono tra il moto ondoso e la temperatura del mare?

In primo piano - 6 Ottobre 2020, ore 12.00

 La mappa mostra le temperature degli specchi di mare che circondano la nostra Penisola rilevati nella mattinata odierna (MARTEDI 6 OTTOBRE): 

Rispetto a 10 giorni fa, le temperature sono scese in maniera considerevole, specie sui bacini settentrionali e in Adriatico. Alcune aree sono piombate al di sotto della media climatologica; fanno sensazione i 17° del Golfo del Leone (dove soffia frequentemente il Mistral), un valore davvero basso per la prima decade di ottobre. 

Questa discesa termica, oltre ad essere imputabile ad un clima piu fresco che ha abbracciato quasi tutte le regioni italiane (ad eccezione del meridione), una parte importante l'hanno svolta le mareggiate che hanno flagellato i nostri litorali nei giorni scorsi. 

Se il mare non avesse moto ondoso, non vi sarebbe alcun rimescolamento tra l’acqua di superficie ( più calda ) e quella di profondità ( più fredda ) e l’aumento della sua temperatura sarebbe direttamente proporzionale al riscaldamento offerto dal sole.

L’aumento del moto ondoso crea maggiore rimescolamento nella massa d’acqua; in sostanza le acque di superficie si mescolano con quelle profonde, determinando un calo di temperatura sui settori superficiali. Di conseguenza, se si misura la temperatura della superficie di uno specchio di mare dopo una mareggiata e la si confronta con i valori registrati prima dell’evento perturbatore, si nota una loro diminuzione di qualche grado.

D’altro canto, se si analizza la temperatura di tutta la colonna d’acqua, fino a 4-5 metri di profondità, ci si accorge di una maggiore uniformità dei valori; in sostanza scompare la grossa differenza termica tra superficie e profondità che vi era prima della mareggiata, a scapito di una temperatura quasi costante.  Da ciò si evince che il moto ondoso determina un’azione di livellamento termico tra la superficie e la colonna d’acqua immediatamente posta al sotto di essa. Se in superficie la temperatura diminuisce, poco al di sotto aumenta o rimane costante.

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum