Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il peggioramento dell'1-2 gennaio: ecco dove arriverà la neve

Attesa soprattutto in montagna, calerà fino a quote molto basse se non addirittura pianeggianti nelle ore notturne sul basso Piemonte ed Oltrepò pavese, in collina su ovest Emilia.

Sotto la lente - 1 Gennaio 2013, ore 10.00

 Prima di tutto, chi interesserà la perturbazione numero 1 del 2013? Essenzialmente nord, Toscana, Lazio e Sardegna. Sulle altre rehioni del centro e sulla Campania cieli grigi ma con minor possibilità di fenomeni. Addirittura asciutto sul resto del Paese.

Abbiamo visto dove pioverà. E la neve? Qui la prognosi si fa decisamente più ardua, data l'irregolare stratificazione dell'isoterma di zero gradi per via delle inversioni termiche e di rimescolamenti locali.

Da una approfondita analisi degli incartamenti possiamo anzitutto segnalare la possibilità che la neve tra la sera di Capodanno e la mattina di mercoledì 2 riesca a raggiungere a tratti la pianura su Langhe, Monferrato e Oltrepò pavese, ovvero tra basso Piemonte e bassa Lombardia. Qui grazie soprattutto all'intensità delle precipitazioni che sopraggiungeranno dal golfo ligure a tratti sotto forma convettiva.

Per lo stesso motivo, sempre tra la notte e la mattina del 2 gennaio, neve in calo fin verso i 400-600 metri sull'Appennino emiliano, nel tratto tra Piacenza e Reggio Emilia, a quote gradualmente più levate man mano che si procede verso l'est della regione.

Neve naturalmente anche su tutto l'arco alpino, già dal pomeriggio su Valle d'Aosta, Marittime, Cozie e Graie, con limite mediamente posto intorno a 600 metri sui versanti piemontesi (quindi fino in pianura sul Cuneese), intorno a 700-800 su tutti gli altri settori fino alle Alpi Giulie.

La neve arriverà anche sull'Appennino: oltre a quello emiliano, di cui abbiamo già parlato, interessato anche il tratto ligure fino alle pendici sui versanti padani, intorno a 800-1000 metri sul versante marittimo. Neve anche sulle montagne della Toscana, soprattutto tra la notte e la mattina di mercoledì: fiocchi fin verso i 1200-1400 metri, ma con qualche episodio a quote più basse nel corso di precipitazioni intense. Accumuli di tutto rispetto oltre i 1500 metri.

Nevicherà a tratti anche sull'Appennino centrale, versante laziale e campano, nonchè sui monti della Sardegna a quote mediamente poste intorno a 1300-1400 metri. Su questi ultimi settori però i fenomeni saranno più sporadici e discontinui, così come gli accumuli, non superiori a qualche centimetro sopra i 1500 metri.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.26: SS12 Dell'abetone E Del Brennero

problema sdrucciolevole

Riduzione di carreggiata causa fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra Incrocio Fine Vari..…

h 22.21: SS26 Della Valle D'aosta

blocco incidente

Tratto chiuso causa incidente nel tratto compreso tra Incrocio Are' (Km. 10,5) e Incrocio Caluso Va..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum