Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa sta accadendo?

Diamo uno sguardo al satellite per vedere la posizione della perturbazione che ci sta interessando

Sotto la lente - 18 Novembre 2002, ore 11.16

L’ultima perturbazione collegata direttamente alla depressione “Elisabeth” ha ormai preso possesso di buona parte della nostra Penisola, e proprio in queste ore è in fase di piena maturità. Ecco che allora buona parte delle regioni centro-settentrionali è stata investita da piogge diffuse e moderate, mentre su quelle meridionali è in arrivo una linea temporalesca piuttosto attiva. Entrando nel dettaglio si può dire che al nord la copertura è piuttosto compatta e riesce a portare piogge un po’ ovunque, più intense sul Trentino, la Lombardia e la Riviera di Ponente; qui sta transitando il ramo occluso della perturbazione, ossia il settore più “vecchio” e meno attivo del sistema. Nonostante questo le precipitazioni si presentano fra il moderato ed il forte, e quindi anche in quota le nevicate (che si stanno verificando al di sopra dei 1600-1800 metri) risultano piuttosto copiose. Sulle regioni centrali è presente uno dei due minimi di pressione che pilotano il sistema frontale, e quindi successivamente al passaggio del fronte freddo il vento tende ad assumere le più svariate direzioni, ma la temperatura riesce finalmente a calare. Sulla Sardegna l’aria è piuttosto instabile ed i rovesci si alternano a qualche timida schiarita; qui fra il pomeriggio e la sera il sole tenderà a ritagliarsi uno spazio sempre maggiore a causa del vento di Maestrale che comincerà a soffiare piuttosto teso, anche se per pochissime ore. Sulle zone peninsulari la copertura è piuttosto compatta, ma le precipitazioni sono piuttosto isolate e relegate alle regioni tirreniche; su Marche ed Abruzzo infatti fino ad adesso non ci sono giunte segnalazioni di piogge rilevanti, probabilmente a causa del vento moderato da SW che crea un certo Effetto Foehn su queste regioni. Infine sul settore meridionale della Penisola la giornata è cominciata nel migliore dei modi, con un bel sole splendente; già da qualche ora però sta avanzando dalla Sicilia l’intenso fronte freddo che sta portando aria atlantica a contrastare con lo Scirocco che ancora spira dalla Libia. La conseguenza più diretta di questo “attrito” è la formazione di numerose cellule temporalesche che dall’Isola di Pantelleria tendono a trasferirsi verso nord; gradualmente quindi verrà investita anche la Calabria e parte della Campania. Ma cosa accadrà nelle prossime ore? Il minimo sull’Alto Tirreno prenderà il sopravvento sull’altro e spingerà la perturbazione a spostarsi verso NE, liberando dalle precipitazioni la Valle d’Aosta, la Riviera di Ponente ed il Piemonte occidentale; intanto tutte le regioni meridionali verranno interessate dagli acquazzoni e lo Scirocco finalmente si calmerà.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.35: A2 Autostrada del Mediterraneo

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 4,222 km prima di Allacciamento A3 Salerno-Reggio Calabria in di..…

h 04.34: A8 Milano-Varese

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo Di Castellanza (Km. 17,6) e Svincolo Di Busto Arsizio (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum