Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come finirà marzo? Ecco le ultimissime

Se il contesto sinottico generale inizia a mostrare i suoi lineamenti definitivi, sussistono ancora alcune incertezze dal punto di vista del dettaglio. Cerchiamo comunque di capire quale sarà l'evoluzione più probabile dal 20 marzo in poi.

Sotto la lente - 16 Marzo 2014, ore 10.22

 Fino al 20 marzo tutto rimarrà tranquillo, con l'Italia protetta dalla sua campana di alta pressione e poche nuvole a disturbare un sole quasi sempre prevalente. I problemi arrivano dopo, ma iniziamo dai punti fissi: il flusso atlantico tende ad accelerare e a scendere di latitudine.

L'accelerazione delle correnti portanti sarà causa del tramonto definitivo dell'alta pressione, mentre l'abbassamento di latitudine delle storm tracks, ossia del corridoio preferenziale intrapreso dalle perturbazioni atlantiche, riporterà frequenti condizioni di maltempo sulla Mitteleuropa. Per l'Italia invece le cose andranno un po' diversamente, soprattutto come tempistica.

Il tramonto dell'alta pressione vedrà un primo sbrigativo peggioramento tra la sera di venerdì 21 e la giornata di sabato 22 a partire dal nord, poi anche su diverse zone del centro. A seguire ecco subentrare un asse anticiclonico mobile, sui seguirà l'inserimento di una nuova perturbazione, attesa tra martedì 25 e mercoledì 26. Anche in questo caso nord e centro presi in via preferenziale, se non esclusiva, meridione fuori.

A questo punto solo un rallentamento delle correnti portanti potrebbe favorire l'inserimento più profondo delle perturbazioni atlantiche sul cuore del Mediterraneo. Questo potrebbe avvenire a partire dal 27-28 marzo. Sul finire del mese infatti, la terza perturbazione attesa nell'ultima decade del mese potrebbe scavare una depressione in sede mediterranea accompagnandosi pertanto ad un più serio e generale peggioramento delle condizioni atmosferiche su tutta l'Italia.

Come vedete, il cambiamento che vi avevamo annunciato dopo il 20 marzo in buona sostanza avverrà, ma la fase post-anticiclonica, che fin dall'inizio aveva ingenerato ampi margini di incertezza, si snoderà attraverso un complesso snodo di manovre, anzichè manifestarsi in un'unica soluzione. Per questi motivi, stante la bassa predicibilità della situazione a lungo termine, occorrerà navigare a vista e aggiornarci nel corso dei prossimi giorni, con l'ausilio delle nuove corse proposte dai modelli numerici di previsione.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.50: A14 Bologna-Ancona

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Bologna Fiera e Bologna Borgo Panigale..…

h 02.49: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ceprano (Km. 643,3) e Pontecorvo (Km. 658,3) in direzione Napol..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum