Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ruggito invernale sull'Italia!

Temperature in progressivo calo sull'Italia nel corso dei prossimi giorni. Tra sabato e domenica possibili spruzzate di neve sull'Appennino centro-meridionale. Alpi purtroppo a secco.

La sfera di cristallo - 15 Novembre 2005, ore 16.18

Sull'Italia la situazione cambia! Chi si era abituato al "dolce novembre", fatto di temperature miti, sole caldo e freddo relativo, nei prossimi giorni rimarrà colpito dal calo termico che avverrà sul nostro Paese. L'autunno adesso veleggia verso la sua fase inoltrata e le prime ondate di freddo sono abbastanza normali sulla nostra Penisola. Cosa succederà in sostanza nei prossimi giorni? L'alta pressione delle Azzorre si ergerà a muro sull'Europa occidentale e sul vicino Atlantico, bloccando come da prassi le correnti temperate oceaniche. Sul suo lato destro verrà giù aria fredda di diretta estrazione polare, che interesserà la nostra Penisola a partire dalla giornata di giovedì. Quali le regioni più colpite? Beh, con questo tipo di circolazione il nord non avrà fenomeni, in quanto protetto dalla catena alpina alle sue spalle. Arriverà il freddo a partire da venerdì, ma la neve rimarrà relegata oltre confine. Al centro e al sud la situazione sarà invece più complessa, soprattutto lungo i versanti orientali. Non arriveranno nevicate abbondanti, ma tra sabato e domenica qualche spruzzata a bassa quota non mancherà sui rilievi marchigiani, abruzzesi e molisani. Il cambio di circolazione avverrà già nella giornata di giovedì, ma il freddo più intenso lo avvertiremo tra venerdì e domenica. All'inizio della prossima settimana invece l'alta pressione presente ad ovest della Penisola si dovrebbe coricare, garantendo un addolcimento delle temperature ad iniziare dai versanti occidentali. Beh, le temperature gradevoli di questi giorni ci lasceranno, ma almeno nel corso della settimana non sentiremo più parlare di nebbia o di inquinamento e questa, lasciatecelo dire, è una buona notizia! SINTESI PREVISIONALE Mercoledì 16 novembre: al nord nubi sparse ovunque, più intense sulla Liguria orientale e in serata sul Friuli, con qualche rovescio possibile. In serata spruzzate di neve sui crinali della Val d'Aosta e tendenza a rasserenamento sul Piemonte. Temperature stazionaria. Venti forti da ovest sul Ligure, in rotazione a nord in serata. Mare molto mosso Al centro e al sud tempo instabile, con piogge e rovesci più frequenti su Toscana, Sardegna occidentale, Umbria e Lazio. Schiarite sulla Sicilia, ma anche qui tenderà a peggiorare in serata ad iniziare da ovest. Venti occidentali in rinforzo. Temperature stazionarie. Giovedì 17 novembre Al nord soleggiato, salvo addensamenti sui rilievi alpini di confine con qualche fiocco di neve portato da nord. Al centro inizialmente instabile ovunque, con piogge e rovesci sparsi e neve in Appennino al di sopra dei 1000 metri. In giornata rapido miglioramento su Toscana, Sardegna e alto Lazio. Altrove situazione invariata. Al sud nubi intense ovunque, con piogge sulla Campania, la Calabria Tirrenica, il Molise e la Puglia. Schiarite sulla Sicilia e settore ionico. Temperature in calo. Venti moderati con rinforzi, mari molto mossi. Venerdì 18 novembre Al nord in genere soleggiato, ma freddo specie nelle prime ore del mattino. Tempo discreto anche al centro, con addensamenti sulla Sardegna, le Marche e l'Abruzzo, con precipitazioni occasionali.Temperature in calo. Venti in genere moderati settentrionali. Al sud nubi sulla Calabria, la Sicilia e la Basilicata con qualche rovescio possibile. Per il resto addensamenti sparsi, senza fenomeni degni di nota. Temperature in calo. Venti sostenuti da nord-ovest e mari molto mossi. Sabato 19 e domenica 20 novembre: tempo buono, ma freddo al nord e lungo il Tirreno. Addensamenti sulla Sardegna con occasionali precipitazioni. Nubi a tratti intense sui settori adriatici, con spruzzate di neve in Appennino al di sopra dei 500 metri. Al sud annuvolamenti sulla Sicilia, la Puglia e il Molise con qualche precipitazione. Altrove nubi sparse, ma asciutto. Temperature in calo. Venti sostenuti settentrionali, mari molto mossi. Lunedì 21 e martedì 22 novembre: ancora addensamenti al sud e sul medio Adriatico, con occasionali precipitazioni. Per il resto tempo buono. Temperature in aumento a partire dai settori di ponente. Venti moderati.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum