Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone persisterà sul Mediterraneo ancora diverso tempo

Frontiere sbarrate al fresco sul Mediterraneo, l'estate potrà ancora manifestarsi a ruota libera sul Mediterraneo, con le correnti fresche ed instabili atlantiche che, almeno per il momento, dovranno pazientare "fuori dalla porta".

In primo piano - 30 Luglio 2015, ore 21.00

Situazione attuale: temporali e fenomeni di instabilità si sono manifestati soprattutto sulle regioni settentrionali, oggi alle prese col teansito di un piccolo cavetto d'onda. Tempo buono e stabile sulle regioni centrali e meridionali, dove la colonnina di mercurio tende a salire rispetto alle giornate precedenti, merito della nuova rimonta anticiclonica africana che bne presto tornerà a far parlare di sè. Ventilazione ancora sostenuta lungo il versante tirrenico, anche se minore rispetto alla giornata di ieri. 

L'aria instabile oceanica "orla" le regioni settentrionali. 

Aria fresca di origine oceanica, veicola sulle regioni settentrionali italiane degli impulsi di instabilità che portano poi alla formazione di temporali. L'ultimo impulso di questa fase instabile sopraggiungerà nel corso di questo weekend. Ci attendiamo una pausa dei fenomeni nella giornata di domani, venerdì 31 luglio, mentre nuovi temporali che torneranno a manifestarsi tra sabato primo agosto e domenica 2, con fenomeni prevalentemente concentrati sulla Valpadana. Da valutare un possibile coinvolgimento della Liguria. 

Calura in aumento sul Mezzogiorno. 

Mentre al settentrione d'Italia l'instabilità conterrà la risalita della colonnina di mercurio, mantenendo un'atmosfera ventilata, al centro-sud l'anticiclone africano sarà libero sfogare la sua energia, determinando un nuovo aumento della temperatura sino a valori molto fastidiosi di calura. Possibili picchi termici sino a +40°C nelle valli interne della Sardegna e della Sicilia, ventilazione scarsa. 

Rimonta dell'anticiclone africano sull'Italia ed il Mediterraneo. 

Relativamente alla prima decade di agosto, il centro di calcolo europeo CONFERMA la rimonta dell'alta pressione africana sull'Italia, con picchi termici particolarmente elevati sulle regioni di Mezzogiorno. Rivalutato anche il coinvolgimento delle regioni settentrionali che, sino agli aggiornamenti di ieri sembravano parzialmente esclusi dall'onda di calore mentre con gli ultimi aggiustamenti sembrerebbero esserne maggioramente coinvolti. 

Possibili vie d'uscita ad una situazione arenata. 

Come descritto negli articoli del pomeriggio, a questo punto soltanto l'avanzamento stagionale legato all'accorciamento delle giornate ed il progressivo cambiamento degli equilibri termodinamici potrà rimescolare le carte in tavola, portando alla progressiva attenuazione delle "sfiammate" calde africane, ed un graduale rinforzo delle vorticità legate al rinforzo de Vortice Polare nelle alte latitudini.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.56: A10 Genova-Ventimiglia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A26 Ge Voltri-Gravellona T. (Km. 12,6) e Arenzano (..…

h 22.51: A32 Torino-Bardonecchia

coda rallentamento

Code per 2 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Circonvallazione Oulx (Km. 6..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum