Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La perturbazione di domenica: ecco dove ci aspettano i fenomeni più intensi

Levante ligure, fascia pedemontana lombardo-veneto e friulana, Toscana, Lazio, Campania e Calabria tirrenica, ecco i punti nevralgici da tenere sotto osservazione nel corso della giornata, oltre naturalmente a tutto l'arco alpino, dove sta nevicando intensamente da oltre 36 ore.

In primo piano - 5 Gennaio 2014, ore 09.22

 Sta giungendo al dunque il peggioramento del week-end. La prima delle due perturbazioni previste sull'Italia se ne è andata in punta di piedi sabato sera, subito incalzata dalla seconda, attualmente in azione su tutta l'Italia. Ma andiamo al dettaglio dei fenomeni.

PIOGGE: le più abbondanti sono attese sulla Liguria centro-orientale e sull'alta Toscana (fino a 60-70 millimetri d'acqua sino alle ore 24.00),  cui seguono la fascia pedemontana veneto-friulana (55-60 millimetri), quella lombarda (50 millimetri), coste e immediato entroterra campano (45-50 millimetri), coste e immediato entroterra laziale 40-45 millimetri) e infine Calabria tirrenica (fino a 40 millimetri).

La perturbazione nel corso della giornata tenderà a liberare il nord-ovest dove si andranno generando condizioni di variabilità, mentre andrà concentrandosi sul resto dl'Italia. Temporali previsti sulle regioni tirreniche.

NEVE: previste soprattutto lungo le Alpi, a quote comprese tra i 400-500 metri del basso Piemonte, per passare a 600-900 sul resto della regione e in Valle d'Aosta, quindi per i 1000-1200 metri dei settore lombardo (ad eccezione delle vallate più strette dove nevicherà a quote anche decisamente inferiori), i 1100-1300 metri del settore dolomitico, i 900-1100 metri di quello altoatesino, fino ai 1200-1400 del comparto carnico e i 1400 e i 1600 di quello giuliano e delle Prealpi Venete.

 Cumulate di picco fino a 45-50 centimetri sul settore lombardo, altoatesino e dolomitico.

Qualche nevicata in arrivo nel corso della giornata anche lungo l'Appennino, a quote in calo fin verso i 1300-1400 metri sul tratto centro-settentrionale, intorno a 1600-1700 metri su quello meridionale.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum