Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "questo caldo è malsano, potrebbe diventare il tormentone del nuovo secolo in estate"

Intervista settimanale ad Alessio Grosso, previsore responsabile di MeteoLive.it.

In primo piano - 27 Luglio 2007, ore 11.31

REDAZIONE: allora Grosso, ogni volta che arriva l'anticiclone africano ci si spaventa, è legittima questa preoccupazione? GROSSO: "assolutamente si, questo caldo malsano, potrebbe diventare il tormentone del nuovo secolo in estate, perlomeno nell'arco dei prossimi 10-20 anni". REDAZIONE: e poi? GROSSO: "in linea con quanto ci viene detto rispetto ad una diminuzione dell'attività solare e ad un possibile parziale inceppamento della Corrente del Golfo, sarà probabile anche una riorganizzazione dell'atmosfera e dunque le disposizioni bariche potranno cambiare in modo importante, così come è successo negli ultimi 25 anni". REDAZIONE: si ma 10-20 anni sono tanti GROSSO: "ovviamente si tratta di un'ipotesi. Vede, ci sono troppi segnali negativi oltre a questo caldo spesso insopportabile, dal quale oltretutto ci si difende con mezzi inadeguati e spesso scorretti, ad esempio abusando dei condizionatori. I segnali negativi sono: diminuzione delle piogge primaverili e mediamente di quelle annuali su tutta l'area del Mediterraneo, che è zona fragile, per via della sua vicinanza all'Africa, l'Italia è una delle prime nazioni ad aver risentito in modo netto del cambiamento climatico, almeno su scala europea. Soffre dunque la nostra agricoltura, i ghiacciai e di fronte ad un uso così scriteriato della tecnologia con computer che rimangono accesi per ore e ore, elettrodomestici di ogni tipo, condizionatori ed una esagerata illuminazione, vedete bene quanto ancora manchi una vera coscienza ambientale, che vada aldilà del raccogliamo i rifiuti sulla spiaggia o del proteggiamo la foca monaca e l'orso bianco. Manca una coscienza idrica!" REDAZIONE: questo caldo africano tenderà dunque a riproporsi in modo sempre più duraturo sull'Italia nei prossimi anni. GROSSO: qualcuno sostiene che sia determinato dallo spostamento della cellula di Hadley verso nord, qualcuno dalle fluttuazioni delle correnti in alta quota e di quelle oceaniche. Altri chiamano in causa il grande assente: l'anticiclone delle Azzorre. Io personalmente propendo per due fattori: la parziale "morte" dell'Atlantico e delle sue perturbazioni e soprattutto la spiccata meridianizzazione climatica con falle bariche preoccupanti che dividono il tempo in compartimenti stagni: lì solo freddo e acqua, là solo caldo e siccità, è qualcosa che si riscontra soprattutto dal 90 ad oggi. Ebbene aldilà delle cause, è doveroso analizzare ciò che si riscontra: non più infatti soltanto un dominio di pochi giorni ma di 2-3 settimane con nuovi affondi sempre da temere. REDAZIONE: però ci sono state anche estati fresche negli ultimi anni GROSSO: "vero, ma alla fine ciò che non pagavamo in estate ci veniva fatto scontare nelle altre stagioni con una distribuzione irregolare delle piogge, temperature spesso sopra la media. Insomma è inutile negarlo: se è vero che in estate ha sempre fatto caldo è altrettanto vero che dal luglio 1983, pur ad intervalli, le ondate di calore sono diventate molto più intense e durature. Quanto si debba all'aumentata concentrazione di anidride resta ancora um mistero". REDAZIONE: come ci si difende dal grande caldo malsano? GROSSO: "usando il climatizzatore al MINIMO, uscendo il meno possibile nelle ore calde, portando nonne e nipotini al mare e ai monti ad esempio ed evitando di fare lavori pesanti e di utilizzare eccessivamente fornelli e forno in cucina, passeggiando all'aperto nelle ore serali prima di dormire.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.56: Lungotevere (RM)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Ponte Duca d'Aosta e In..…

h 21.55: Lungotevere (RM)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Ponte Duca d'Aosta e In..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum