Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Con gli ultimissimi giorni di agosto ritornerà l'alta pressione ma con risultati incerti

A cavallo tra fine agosto ed inizio settembre l'alta pressione delle Azzorre riprenderà temporaneamente il posto di comando, ma le ricadute saranno sempre possibili anche nel corso della prima decade settembrina, inizio dell'autunno meteorologico.

Fantameteo 15gg - 21 Agosto 2013, ore 15.40

Quanto avverrà sullo stivale italiano nei prossimi 7 giorni, stringerà in parte l'occhiolino alle vecchie dinamiche perturbate tanto care ai periodi di fine estate degli anni 80', e 90'. La completa assenza dell'anticlone africano renderà infatti molto più vulnerabile il bacino del Mediterraneo agli attacchi delle correnti fresche e instabili già presenti sull'oceano Atlantico.

Cosa succederà dopo la sfuriata temporalesca del prossimo fine settimana?

Lasciataci alle spalle la fase perturbata che caratterizzerà il tempo dei prossimi giorni, sarà lecito attendersi una fisiologica pausa del maltempo per opera di una nuova distensione dell'anticiclone delle Azzorre sin verso il bacino centrale del Mediterraneo. Quest'area di alta pressione avrà il merito di riportare proprio negli ultimi 2-3 giorni di agosto, condizioni di tempo nuovamente soleggiato con temperature assai gradevoli e la sostanziale assenza di caldo intenso e fastidioso. Ancora una volta non emerge neanche sulle carte a lunghissima scadenza la possibilità di un ritorno dell'alta pressione afro-mediterranea sul nostro stivale, nemmeno sulle regioni meridionali.

Il centro motore dell'alta pressione resterà infatti fermamente ancorato all'oceano Atlantico ed ai settori europei più occidentali, invalidando completamente la possibilità di rimonte anticicloniche di origine africana. Al contrario il tessuto anticiclonico potrebbe mostrare il proprio punto di debolezza proprio a cavallo tra Europa centrale ed orientale, una sorta di "Tallone d'Achille" potenzialmente in grado di essere sfruttato da ulteriori impulsi perturbati che, provenendo dai quadranti nord-occidentali potranno portare effetti sul tempo atmosferico di tutto il Paese anche per la prima decade di settembre.

Sintesi previsionale da giovedì 29 a venerdì 6 settembre:

Giovedì 29 - venerdì 30: ripristino di condizioni anticicloniche su tutto il nostro Paese. Temperature gradevoli, venti moderati tendenti ad essere settentrionali. Atmosfera abbastanza secca, soprattutto al centro ed al nord.

Sabato 31 - domenica primo settembre: ancora condizioni anticicloniche su gran parte dell'Italia. Temperature in leggero aumento, ventilazione in attenuazione con aumento dell'umidità nei bassi strati.

Tendenza da lunedì 2 a venerdì 6: nuova fase perturbata coinvolge soprattutto i settori orientali del nostro Paese, determinando un nuovo rinforzo dei venti associato ad un calo della temperatura associata a diversi temporali. (da confermare)


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum